Varese News

Professione medico: dipendente o freelance?

Sogni di diventare medico? Allora è importante che tu scopra le diverse strade che puoi seguire per arrivare ad esercitare questa professione

medico stetoscopio

Sogni di diventare medico? Allora è importante che tu scopra le diverse strade che puoi seguire per arrivare ad esercitare questa professione.

Il primo step per diventare medico fa riferimento all’ottenimento della Laurea in Medicina e Chirurgia, un corso che ogni anno attira moltissimi studenti.

Proprio per questo, per garantirsi il proprio posto, è necessario superare un test d’ingresso, ossia il famoso e temuto test di medicina.

Per quale motivo? Semplicemente il corso di studi in Medicina e Chirurgia è un corso a numero chiuso.

Se hai già superato questo importante scoglio, puoi accedere al corso di laurea.

Cosa accade dopo aver terminato il percorso di studi? Andiamo a scoprirlo insieme.

Come diventare medico: l’Esame di Stato

Dopo che avrai completato il tuo percorso di studi in Medicina e Chirurgia dovrai affrontare un ulteriore scoglio: l’esame di Stato.

Infatti, per ottenere l’abilitazione è essenziale superare tale esame ed iscriversi all’albo professionale dell’Ordine dei Medici Chirurghi.

Tale esame è composto da due prove: una prova scritta ed un tirocinio pratico.

Partiamo dalla prova scritta: questa si compone di due sezioni.

La prima, chiamata anche pre-clinica, è caratterizzata da argomenti che riguardano le conoscenze di base.

Invece, la seconda parte della prova, chiamata anche sezione clinica, fa riferimento a conoscenze più pratiche di applicazione delle nozioni ricevuti.

Come svolgere la professione di medico: il tirocinio obbligatorio

Un altro requisito che è indispensabile se vuoi diventare medico è quello di svolgere un tirocinio. Inoltre, dovrai ottenere una valutazione positiva alla fine del tuo percorso.

Attenzione: il tirocinio dovrà essere svolto in diversi reparti, con un meccanismo di rotazione, per una durata totale di tre mesi.

I tre reparti sono:

  • Medicina
  • Chirurgia
  • Praticantato presso un centro medico che sia convenzionato con il SSN

Dopo l’Esame di Stato: meglio la libera professione o il lavoro dipendente?

Se diventerai ufficialmente un medico, avrai davanti a te due strade: la libera professione, con la necessità di aprire una Partita IVA per medici, oppure lavorare come dipendente all’interno di una struttura pubblica o privata.

Eppure, le possibilità che avrai non sono ancora finite. Infatti, un medico avrà anche la possibilità di svolgere due tipologie di attività:

  • Intramoenia
  • Extramoenia

Vediamo tutte le diverse casistiche per capire cosa può essere conveniente nel tuo caso specifico.

Puoi essere un dipendente pubblico, assunto in una delle principali strutture del settore pubblico, come ospedali, ASL o guardie mediche, oppure un dipendente privato, lavorando in centri medici, poliambulatori o in altre strutture similari.

Vi è poi la differenza tra attività intramoenia, ossia quando un dipendente del settore pubblico presta la sua attività lavorativa all’interno della stessa struttura al di fuori dell’orario di lavoro, oppure extramoenia, cioè quando un dipendente pubblico effettua prestazioni a pagamento in luoghi privati.

Infine, l’ultima possibilità è quella della libera professione, dove potrai svolgere il tuo lavoro senza alcun vincolo, sia all’interno di strutture pubbliche che private.

Ovviamente, la scelta finale appartiene solo a te. In ogni caso, ti consigliamo di contattare un consulente fiscale come Fiscozen. In questo modo, grazie ad una consulenza gratuita e senza impegno, potrai valutare la migliore soluzione per il tuo caso specifico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore