Sabato il “test Pressano” per la tenuta della pallamano Cassano Magnago

Si pregusta una "classica della pallamano" al palazzetto Tacca di Cassano Magnago; fischio d'inizio alle 18.30. Coach Bellotti: "Sfruttiamo il fattore campo e vinciamo a casa nostra". Trasferta ostica ad Erice, in Sicilia, per l'A1 femminile

Pallamano Cassano Magnago vs pressano 13 novembre 2021 - ph Arianna Ramini

Dopo lo stop di due settimane causa ritiro della nazionale in vista delle qualificazioni agli Europei di Germania 2024 (della rosa del Cassano è stato convocato il centrale Giacomo Savini, autore di 3 reti nel match di domenica scorsa contro la Francia), domani sabato 22 ottobre la pallamano Cassano Magnago riceverà sul campo del palazzetto Tacca il Pressano. Fischio d’inizio alle 18.30. (Foto di Arianna Ramini)

La squadra trentina attualmente ha 6 punti in classifica, esattamente come il Cassano Magnago e Sassari, con 135 punti fatti e 125 subiti in sei giornate di campionato; mentre la squadra lombarda ne ha realizzati 141 e subiti 131. I lombardi arrivano da un pareggio sofferto e combattuto fino alla fine, ottenuto sul filo del rasoio con Teamnetowrk Albatro di inizio ottobre e non vince da fine settembre, precisamente dal match contro Carpi dove gli amaranto hanno sconfitto gli emiliani 30-28.

Ancora una volta, sarà determinante per il risvolto del match non solo l’attacco ma anche il livello di intensità della difesa: ma più importante ancora sarà la massima precisione dei tiri in porta, perché tra i pali ci sarà l’estremo difensore greco Nikolaos Loizos, uno dei migliori portieri del campionato in grado di prendere anche le palle più insidiose che sembrano impossibili da parare.

«Come tutte le altre partite sarà tosta e difficile», commenta coach Matteo Bellotti, «Pressano ha sei punti in classifica come noi, quindi vincere lo scontro diretto vuol dire superarli e, anche in ottica qualificazioni Coppa Italia, sarebbe importante vincerla. Pressano è una squadra che riesce ad abbinare l’esperienza dei veterani che giocano da tanto in A1 alla freschezza dei giovani; hanno cambiato qualcosa rispetto all’anno scorso e hanno un portiere fortissime che ha fatto la differenza in tutte le loro vittorie. Noi abbiamo preparato la partita come tutte le altre, ma vogliamo sfruttare il fattore campo e conquistare la vittoria a casa nostra».

LE “ALTRE” DEL CASSANO

Le ragazze di coach Salvatore Onelli arrivano, invece, da una sconfitta contro Brixen (27-28) e una vittoria contro Casalgrande Padana (29-26), e si preparano alla trasferta a Erice (Trapani) di sabato 22 ottobre, alle 17.15.

Attualmente Erice è quarta in classifica, con 6 punti, dietro Pontinia, Salerno e Brixen, mentre le cassanesi sono seste con 4 punti, dietro a Casalgrande Padana; le amaranto dovranno cercare di contenere l’instancabile top scorer Savica Mrkikj, attualmente seconda nella classifica delle migliori marcatrici del campionato con 41 punti (dietro ad Aurora Gislimberti, che ha collezionato 44 reti).

«Sabato a Erice sarà una partita molto difficile – spiega coach Salvatore Onelli – loro vorranno vendicare la brutta prova di Casalgrande, inoltre giocheranno tra le proprie mura e possono contare su un pubblico caldo che le potrà aiutare sicuramente nei momenti difficili. Siamo finalmente riusciti a recuperare Priolo e Laita, ma purtroppo dovremo fare a meno di due centrali come Ponti e Barbosu. Abbiamo, però, preparato bene la gara e siamo pronti per questa battaglia».

CASSANO MAGNAGO VS PRESSANO

Come tante squadre del campionato di massima serie, anche Pressano ha subito dei cambiamenti questa estate, tra nuovi acquisti e saluti: è arrivato dall’Argentina Juan Francisco Ceccardi, classe 1997 e alla prima esperienza fuori dai confini argentini dopo diversi anni con la maglia biancoverde del Ferro Carril Oeste.

A rinforzare il roster anche il terzino destro Nicklas Andreasson (classe 1993) proveniente dall’Hammarby: nato e cresciuto nel club di Huddinge in Svezia, Nicklas Andreasson vanta esperienza nell’Amo HK e proviene dal prestigioco club dell’Hammarby con cui ha chiuso al settimo posto il massimo campionato svedese lo scorso anno.

Acquistati dal Mezzocorona anche il terzino sinistro Nicola Rossi e l’ala destra Francesco Rossi.

Non fanno più parte della squadra giallo-nera, invece, Kasper Jansson, andato a Fasano, il centrale Nicola Fadanelli ceduto a Merano, German Alberino che è andato al Cavigal Nizza, Gabriele Iachemet (ceduto al Conversano), Nicolas Dainese che è stato svincolato dal contratto e capitan Alessio Giongo (ritiro dall’attività).

Se Giacomo Savini del Cassano è stato convocato in nazionale per giocare contro Polonia e Francia, anche il giallo-nero Nicola Rossi, classe 1997, ha presenziato con la maglia azzurra per la prima volta dall’inizio della sua carriera. Inoltre, il trentino è attualmente sesto con 32 reti realizzate in campionato nella classifica dei marcatori, dietro al bomber amaranto Federico Mazza che per ora, con 35 punti, è quinto in classifica insieme a Jacob Leif Nelson di Conversano e dietro a Chistian Manojlovic di Campus Italia con 41 punti.

I trentini di coach Sandro Fusina arrivano dopo una sconfitta di misura in casa contro i pugliesi di Fasano (27-28) sfiorando l’impresa della vittoria o di un pareggio contro una delle squadre più temute del campionato, dopo un primo tempo conclusosi 6-12 per i bianco-blu. I migliori marcatori della squadra di Trento sono stati proprio i nuovi innesti Nicola Rossi – con sei gol – e Nicklas Andreasson con ben dieci reti: due giocatori che gli amaranto dovranno tenere estremamente d’occhio e contenere nel match di domani, insieme ai compagni Ceccardi (5 gol) e Alberto Gazzini (4 reti). 

Le due squadre non si incontrano da fine marzo, quando i pallamanisti trentini e lombardi avevano dato vita a un velocissimo match al cardio-palma fino all’ultimo secondo, dove il risultato non era mai da dare per scontato fino al fischio finale: alla fine l’avevano spuntata i ragazzi dell’ex coach Davide Kolec finendo la gara 21-24, vendicando così la sconfitta nel match precedente (novembre 2021) che bruciava ancora tantissimo. Era stata una delle partite più godibili e movimentate della stagione e i presupposti per quella di domani non sono da meno.

LA SESTA DI CAMPIONATO

La sesta giornata di sere A gol maschile ha inizio il doppio match alle 18 Alperia Merano-Conversano e Fondi-Romagna. Alle 18.30 sarà la volta dei sardi della Raimond Sassari, che ospiteranno la squadra federale di Campus Italia; alle 19 la squadra che guida la classifica, Brixen, sfiderà Carpi, mentre allo stesso orario ci sarà il match Fasano-Secchia Rubiera.

Conclude la giornata di partite la sfida Bozen-Teamnetowrk Albatro in programma alle 20.

La classifica aggiornata alla quinta giornata di campionato: Brixen (8), Bolzano (8), Junior Fasano (8), Conversano (8), Alperia Merano (7), Raimond Sassari (6), Pressano (6), CASSANO MAGNAGO (6), Teamnetwork Albatro (5), Secchia Rubiera (2), Fondi (1), Campus Italia (1), Carpi 0, Romagna 0

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 21 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore