Anita, dallo Spazio Kabum di Varese alla Piccola Scuola di Circo di Milano

La 22enne di Induno Olona ha mosso i primi passi nell'arte circense con l'associazione varesina affiliata a UISP. Ora ha una borsa di studio ottenuta con un "numero" che ha stregato la giuria

anita terzaghi circo speciale uisp

Le atmosfere del circo – con gli equilibristi, i giocolieri, i contorsionisti – possono avere un richiamo anche per i giovani di oggi. Giovani speciali, come Anita Terzaghi, 22 anni a dicembre, residente ad Induno Olona. Anita ha iniziato a conoscere l’arte circense a Spazio Kabum, il primo spazio a Varese dedicato alle arti circensi, di strada e alla danza. Un luogo culturale, sportivo e onirico insieme, che si trova via Guicciardini 114.

«Due anni fa sono entrata in una scuola di circo professionale a Torino che ho frequentato fino a che è stato possibile per via del Covid – racconta Anita – Da settembre, invece, sono Milano in una scuola semi professionale, la Piccola Scuola di Circo, dove ho vinto una borsa di studio».
Anita ha vinto le audizioni per entrare nella scuola di Milano con un pezzo di “cerchio basso” lungo ben tre minuti. Un numero che ha fatto rimanere la giuria a bocca aperta, perché non sono in molti ad utilizzare un cerchio aereo con un approccio acrobatico.

Oggi, a Milano, Anita si allena tutti i giorni tre ore e mezza, praticando acrobatica, paolo cinese, acrodanza, teatro, giocoleria, equilibrismo, acrobalance in coppia e roue cyr. «Mi sono avvicinata al circo perché cercavo un modo di esprimermi, fondendo arte e ginnastica, dove non ci fosse competizione, ma voglia di divertirsi e di giocare con il corpo – racconta Anita – Adesso sto approfondendo sempre di più lo studio dell’arte circense e devo dire che mi sta piacendo. Non so se mi accoderei mai ad un circo, ma forse sì, perché una parte di me sente che quella è la mia strada».

Anita Terzaghi collabora anche con Spazio Kabum, dove sono stati attivati tantissimi corsi che spaziano dalla giocoleria all’acrobatica aerea, passando dal Mano a mano alla Contact Improvvisation. Per le coppie più affiatate, ma anche per chi non ha già un partner di volo, c’è il corso di Acroyoga, una disciplina che unisce evoluzioni acrobatiche ad una maggior presa di consapevolezza del proprio corpo. Per chi vuole sfidare la forza di gravità, c’è il corso di “palo cinese”, in cui si rimane appesi ai pali come koala. Per chi ha un corpo snodato come un elastico, il corso migliore è quello di “Flessibilità”.

Mentre per bambini e ragazzi ci sono i corsi di circo a 360 gradi, divisi per fasce di età, dove si apprendono tutte le discipline circensi. Per informazioni: www.spaziokabum.it , Alessandra al 3494568018, spaziokabum@gmail.com, Fb Spazio Kabum, Ig @spaziokabumcirco.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews

di
Pubblicato il 02 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore