Dalla merenda con i nonni alla castagnata: che emozione il mese di ottobre all’asilo di Santo Stefano

Un papà che ha iscritto il figlio all'asilo di Santo Stefano racconta le esperienze fatte dai bambini lo scorso mese e sottolinea l'importanza della collaborazione tra maestre e famiglie

asilo nido bambini

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un genitore il cui figlio è appena entrato alla scuola materna Maria Immacolata di Santo Stefano:

La scena la conosciamo: singhiozzi che diventano pianti, che si tramutano in strepiti e poi in urla disperate, bimbi che si aggrappano alle gambe di mamma e papà, adulti che non sanno bene che cosa fare: è l’inserimento alla scuola materna e chiunque ci stia passando o ci sia passato sa che non è una passeggiata.

Da papà devo dire che questa situazione è accaduta anche a me, ma devo ringraziare tutto il corpo docenti e la coordinatrice della scuola materna Maria Immacolata di S. Stefano, perché mi hanno aiutato nel cosiddetto “primo distacco”, mi hanno sostenuto nel confortare mio figlio con il nuovo ambiente, classe e compagni.

Mai perdere la calma. Mai perdere di vista l’obiettivo principale: il benessere del bambino. Mostrare fermezza e serenità anche davanti alle urla più forti. Ai genitori consiglio di ripetere a sé stessi, quasi fosse un mantra, che la scuola materna esiste per il bene del bambino, è fondamentale per la sua crescita, per aiutarlo a comunicare con gli altri e a socializzare.

La collaborazione con le maestre è importante, in quanto loro sono educatrici: occorre dare loro il modo di fare il proprio mestiere, bisogna dare loro anche il tempo di capire e di conoscere il nostro bambino per calmarlo.
Alla riunione di inizio anno è stata presentato il programma scolastico il cui fil rouge ha come titolo “strada facendo”, un modo per far conoscere ai piccoli il proprio paese, passando per la conoscenza dei luoghi noti e meno noti, un modo per riappropriarsi del paese, di quegli spazi aeree tanto cari anche ai genitori.

Ottobre è stato, proprio in quest’ottica, un mese molto ricco di eventi: emozionante è stata la merenda organizzata in occasione delle Festa dei Nonni con la partecipazione di tutti i nostri cari nonni (e due  speciali adottivi, nonna Giusy e nonno Renzo, che fanno tanto per la nostra piccola scuola di paese e per la comunità); divertente è stato raccogliere le castagne nel bosco sia con le maestre sia con i nonni, ormai la colonna portante e una risorsa fondamentale per molte famiglie; entusiasmante è stato condividere con altri i papà la buona riuscita della castagnata di sabato 23 ottobre 2022, con i nostri bambini impegnati nelle attività laboratoriali dedicate all’autunno con foglie e legnetti per dare avvio al nostro anno scolastico e alla filosofia scolastica dell’outdoor education ovvero l’educazione all’aperto basata sulla pedagogia attiva e sull’apprendimento esperenziale.

Nella nostra società tecnologica-digitale appare infatti sempre più di vitale importanza mantenere nei bambini il sentimento di affinità che li lega alla natura per un’educazione al rispetto dell’ambiente e alla sua sostenibilità.
Coinvolgente e al contempo stimolante è stata la merenda organizzata in raccordo con la scuola primaria G.Cantore, in occasione dell’inaugurazione della aula all’aperto, uno spazio didattico dove il verde non è solo luogo di ricreazione, ma diventa parte integrante e stimolante dell’attività scolastica.

Molti i servizi offerti dalla scuola materna: dalla pedagogista interna al progetto logopedico, dalla cura e attenzione per la psicomotrocità al laboratorio linguistico di inglese e alla sezione primavera con ambiente rinnovato e laboratori sensoriali.
Da padre non posso far altro che ringraziare tutti gli attori coinvolti in questo percorso scolastico, ringrazio coloro che hanno fatto e continuano a far vivere con serenità l’inserimento dei più piccoli, l’assimilazione, la gestione delle autonomie e l’acquisizione delle competenze di base dei mezzani e grandi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore