Gli ambientalisti protestano all’inaugurazione del cantiere della ferrovia Gallarate-Malpensa

Diverse sigle milanesi e del Varesotto animeranno un flash mob nella mattina di apertura del cantiere al T2, che vedrà viceministri, assessori e presidenti

Il cantiere della ferrovia Gallarate-Malpensa

Si faranno sentire anche nella mattina dell’inaugurazione del cantiere, per ribadire il No alla ferrovia Gallarate-Malpensa. Sono gli ambientalisti aderenti a tante realtà locali e non, che contestano l’impatto della nuova linea sui boschi del Parco del Ticino.

La protesta sarà in forma di flash-mob, all’ingresso del Terminal 2, nella mattina di giovedì 1 dicembre, in contemporanea all’inaugurazione ufficiale del cantiere, che porterà a Malpensa il viceministro Rixi, Attilio Fontana, l’assessore ai trasporti di Milano Marco Granelli, i vertici di Fnm e Sea.

Il presidio è promosso da Legambiente, Wwf Lombardia, Lipu, Coordinamento Salviamo il Ticino, UniCoMal, circolo Laudato Si’ di Busto e Gallarate, Viva Via Gaggio e altre sigle.

La linea è considerata inutile perché esistono già connessioni verso la Svizzera «attraverso il raccordo a Busto Arsizio lungo il quale viaggia il TiLo» dice Dario Balotta, di Europa Verde. «L’attuale collegamento dal Terminal 1 con le stazioni Centrale e Cadorna di Milano attraverso 146 treni al giorno (uno ogni 15 minuti) è sottoutilizzato, solo il 15% dei passeggeri di Malpensa prende il treno, mentre in altre realtà europee si arriva anche al 50%. Secondo gli esperti sarebbe invece prioritario il quadruplicamento della linea Gallarate Milano, oggi satura di treni sempre in ritardo e strategica per il trasporto merci».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore