Varese News

Nel Varesotto incidenti meno gravi dello scorso anno, la polizia investe nella prevenzione con i più piccoli

Quest'anno la polizia ha rilevati 761 incidenti, di cui 4 con esito mortale e 311 con feriti. In considerazione dell’aumento del volume di traffico rispetto all’anno passato, si è registrata una lieve diminuzione degli incidenti stradali più gravi

Polizia stradale autovelox controlli della velocità

Domenica 20 novembre si celebrerà la Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada, dedicata a quanti hanno perso la vita sulla strada ed ai loro familiari, un’occasione per riflettere su quanto sia importante, quando si è su strada, adottare condotte consapevoli e corrette.

I dati della polizia: Nella sola provincia di Varese gli incidenti rilevati dalla Polizia Stradale nell’anno 2021 sono stati 840, nei quali hanno perso la vita 8 persone, mentre quelli con feriti sono stati 321.

Quest’anno, fino alla data odierna, si sono registrati 761 incidenti, di cui 4 con esito mortale e 311 con feriti. In considerazione dell’aumento del volume di traffico rispetto all’anno passato, si è registrata una lieve diminuzione degli incidenti stradali più gravi, segno che la diffusione della cultura della sicurezza può aumentare la consapevolezza sui comportamenti corretti da adottare su strada e ridurne in tal modo i rischi.

I dati Istat: Negli scorsi giorni Varesenews ha lavorato sui dati diffusi da Istat con un’elebaorazione specifica sugli incidenti in provincia di Varese. Il numero di morti e feriti in incidenti stradali in provincia di Varese è costantemente diminuito negli ultimi vent’anni. Se nel 2001 erano stati 5.566 le persone coinvolte in incidenti che hanno riportato ferite o che sono morte, lo scorso anno questo numero si è quasi dimezzato a 2.764 (QUI POTETE LEGGERE TUTTA L’ANALISI).

Tra le più frequenti cause di sinistri stradali vi è la distrazione, la velocità elevata, il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e della segnaletica stradale ma anche l’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti. Anche tra i pedoni non sono infrequenti comportamenti azzardati, dettati molto spesso dalla distrazione o dalla fretta.

I progetti di sensibilizzazione della polizia di stato

L’obiettivo europeo è quello di ridurre il numero delle vittime stradali entro il 2023, fino ad azzerarlo completamente entro il 2050. L’Italia già da anni ha intrapreso un articolato percorso per affrontare il problema dell’incidentalità, proponendo campagne di sensibilizzazione ed iniziative di educazione stradale rivolte ai giovani, e che vedono impegnata la Polizia di Stato e, in particolare, la Specialità della Polizia Stradale in interventi presso gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado, con programmi educativi strutturati e modelli comunicativi adeguati alle diverse fasce di età. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura della sicurezza e far comprendere quanto sia importante adottare comportamenti consoni alla salvaguardia della propria vita e di quella altrui.

In questa giornata dedicata a tutte le vittime di incidenti, un pensiero va anche agli appartenenti delle Forze di Polizia che spesso pagano in prima persona un alto tributo nello svolgimento del proprio dovere. In occasione di tale evento la Polizia Stradale di Varese sta programmando un intervento con i ragazzi delle prime classi dell’Istituto Superiore ‘Valceresio’ di Bisuschio (VA) per il giorno 25 novembre, in cui si affronteranno gli argomenti riconducibili ai comportamenti a rischio adottati durante la guida dei veicoli su strada. Il focus sarà in particolare incentrato, oltre che sul fenomeno sociale delle vittime di incidenti stradali, anche sulla distrazione, sull’eccesso di velocità, sull’uso di sostanze alcolemiche e di droghe.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore