Riattivate le “stanze pedagogiche” all’Istituto Comprensivo “Nicolò Tommaseo” di Busto Arsizio

L'obiettivo degli incontri è quello di condividere con altre famiglie un tempo diverso di riflessione, dove parlare di genitorialità, rassicurare e sostenere i genitori

istituto niccolò tommaseo busto arsizio

In questi giorni si sono attivate nuovamente le “Stanze pedagogiche” per la Scuola Secondaria di primo grado “Fabrizio Prandina” dell’Istituto Comprensivo “Nicolò Tommaseo” di Busto Arsizio. La conduzione degli eventi è affidata alla pedagogista dell’Istituto Scolastico, la dott.ssa Alessia Scotellaro.

Durante gli incontri delle “Stanze pedagogiche” si può condividere con altre famiglie un tempo diverso di riflessione, dove parlare di genitorialità, rassicurare e sostenere i genitori, confrontandosi su dubbi, sulle preoccupazioni per il futuro scolastico dei ragazzi ma anche sugli aspetti di crescita e maturità riconosciuti nei propri figli e scoprirli con uno sguardo nuovo.

In particolare, il primo incontro che si è svolto ieri, venerdì 11 novembre, è stato incentrato sul tema “Orientamento: come aiutare i propri figli nella scelta”. Gli eventi sono destinati ai genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Nicolò Tommaseo” di Busto Arsizio.

I dettagli degli appuntamenti e le altre iniziative, come lo sportello pedagogico e psicologico sono disponibili sul portale istituzionale https://www.tommaseobusto.edu.it/.

Sempre venerdì si è completata la partecipazione della Scuola Primaria ai Giochi Bebras dell’Informatica, precedentemente la settimana dal 17 al 21 ottobre la Scuola Primaria è diventata “code week” incentrata sul pensiero computazionale e logica con due ore interdisciplinare quotidiane in ogni classe.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore