Varese News

Un mondo di… muffe in un libro, al Torno di Castano si studia la Biblio-Biologia

Il 17 novembre presso Villa Rusconi si terrà infatti un convegno di studi dal titolo “Il mondo in un libro. Quando la Microbiologia incontra la storia”. Le analisi condotte dagli studenti saranno esaminati e valutati dal Prof. Pierangelo Clerici

Microbiologia Torno

Unica nel suo genere l’iniziativa che si terrà giovedì 17 novembre presso Villa Rusconi, sede del Comune di Castano Primo. Dalle ore 9 alle ore 13, in sala consiliare, si terrà infatti un convegno di studi dal titolo “Il mondo in un libro. Quando la Microbiologia incontra la storia”. Si tratta del Primo convegno di BiblioBiologia promosso dall’Istituto “Torno” in collaborazione con il Comune di Castano Primo, nell’ambito del Progetto “Leggere il passato per scrivere il futuro. Un patto e una scommessa fra l’I.I.S.S. “G. Torno” e la Biblioteca Capitolare di Busto Arsizio”, coordinato dalla Professoressa Laura Fusaro.

Microbiologia Torno

Nel corso della mattinata verrà presentato e autorevolmente commentato il lavoro svolto, durante lo scorso anno scolastico, dagli studenti delle classe 5^B dell’Indirizzo Biotecnologie ambientali (oggi universitari) che hanno sottoposto a delicate indagini di Laboratorio un libro di proprietà della Capitolare di Busto, stampato a Roma nel 1782 e contenente la Disposizione della buona memoria del Marchese Carlo Ambrogio Lepri dell’intero suo patrimonio fatta a favore de’ suoi tre figli, in pratica un testamento.

Sotto la guida dei professori Chiara Chiodini, Daniela Luca, Matteo Chiodini e dell’assistente tecnico Fabio Giacalone, gli ormai ex studenti del Torno avevano osservato le pagine al microscopio ottico, effettuato dei tamponi sulle parti del libro recanti macchie di umidità e tracce di erosione, sottoponendo poi i campioni prelevati a complesse e lunghe analisi di laboratorio. Il libro antico era apparso da subito intensamente popolato da diverse colonie di muffe e batteri vivacissimi, in grado di riprodursi e di modificare il microambiente circostante. Insomma, si era rivelato un microhabitat perfettamente “vivo e vegeto”, pur a 240 anni di distanza.

Il prossimo giovedì gli esiti delle indagini condotte negli attrezzati Laboratori di Chimica e di Microbiologia del “Torno” saranno esaminati e valutati dal Prof. Pierangelo Clerici, Presidente dell’Associazione Microbiologi Clinici Italiani. Presente, per l’occasione, anche la Dottoressa Mariagrazia Carlone dell’Archivio di Stato di Sondrio, esperta nella conservazione dei libri e dei documenti antichi. Un’iniziativa di indubbio valore culturale e scientifico, aperta a ulteriori e significative prospettive di ricerca.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore