Varese News

Una corsa contro il tempo tra lavoro e famiglia: “Full time” in scena alle Arti di Gallarate

Il film, premiato al Festival di Venezia per la miglior regia e per la miglior attrice è diretto da Eric Gravel e sarà proiettato giovedì 10 novembre al cineforum di Gallarate

film full time cineforum teatro delle arti gallarate

Domani, giovedì 10 novembre, è in programma al cinema delle Arti di Gallarate il consueto cineforum del giovedì con la proiezione del film Full time – al cento per cento.

Ci sarà una doppia proiezione: alle ore 15 introduce Cristina Boracchi e alle ore 21 l’introduzione e il commentato sono a cura del critico cinematografico Gabriele Lingiardi.

Il film, premiato al Festival di Venezia per la miglior regia e per la miglior attrice è diretto da Eric Gravel. Racconta la storia di Julie (Laure Calamy), una giovane che cerca da sola di crescere i propri figli in tranquillità in una casa in campagna, mentre si mantiene con un impiego in un lussuoso hotel di Parigi, senza far mancare nulla alla sua famiglia né a se stessa.

C’è del coraggio in questa donna che corre da mattina a sera, ma sa anche rallentare per regalare agli altri un gesto gentile, una piccola attenzione. Julie mira da diverso tempo a una posizione lavorativa diversa più consona alla sua preparazione e quando viene convocata per il colloquio, finalmente sembra essere arrivato il suo momento.

Proprio il giorno del suo colloquio, però, in città viene indetto uno sciopero nazionale di tutti i trasporti, nel quale Julie inevitabilmente si imbatte. La manifestazione rischia di mandare all’aria non solo il suo sogno, ma anche il suo futuro e tutto ciò che finora la donna ha costruito.

L’unica cosa che Julie può fare è correre, correre senza mai fermarsi, cercando di non inciampare.
La meticolosa regia di Eric Gravel, che gli è valsa il premio per la Miglior Regia della sezione Orizzonti alla 78ᵃ Mostra del Cinema di Venezia, tramite la scelta delle immagini, prima ancora che attraverso il ritmo serrato del montaggio, restituisce il senso di affanno e di panico che attanaglia la protagonista, mortificando al limite della sopportazione ogni singolo minuto delle sue giornate.

di
Pubblicato il 09 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore