Varese News

Dalle campane ai saloni, i contributi del Comune alle chiese di Gallarate

Sono previsti da una legge regionale del 2005 e sono ripartiti in modo uguale tra parrocchie, Aloisianum e chiesa evangelica

Arnate - Madonna In Campagna: i luoghi (inserita in galleria)

Restauri delle chiese, rifacimento degli oratori e degli impianti di riscaldamento.
Sono gli interventi sulle chiese di Gallarate (parrocchie cattoliche e chiesa evangelica) che verranno finanziati in parte dal Comune, con i fondi stanziati sulla base di una Legge Regionale del 2005.

Sono dodici gli interventi previsti, a toccare un po’ tutta la città: le dieci parrocchie, l’istituto Aloisianum ai Ronchi, la chiesa cristiano evangelica di via Sorgiorile a Cascinetta.
Il capitolo di spesa assomma a 50mila euro e, diviso per dodici, ha generato contributi di eguale entità per tutti, 4166,66 euro per ogni ente.

A Sciarè saranno usati per adeguare gli spazi interni dell’oratorio, così come ai Ronchi, in centro per manutenzione e tinteggiatura della cappella dell’oratorio (quella che si vede sopra il Teatro delle Arti).- A Cedrate il contributo sostiene invece una parte degli ampi lavori di restauro della chiesa parrocchiale di San Giorgio, appena completati.

A Cascinetta previsti diversi interventi in oratorio, ma anche la pulizia e manutenzione di grondaie della parrocchiale degli anni Trenta e verifica delle tegole .A Cajello inteventi di manutenzione ma anche il rifacimento dell’impianto elettrico del salone-teatro. A Crenna interventi di efficientamento energetico su cucina e salone dell’oratorio.

A Moriggia sono previsti alcuni interventi sullo stabile dell’oratorio e sulle finestre della chiesa parrocchiale. Ad Arnate attenzione orientata all’aspetto acustico: nuovo impianto audio della chiesa e manutenzione delle campane.
A Madonna in Campagna interventi di sicurezza e manutenzioni, oltre alla controsoffittatura in oratorio.

All’Aloisianum invece previsto intervento di rifacimento delle tubature dell’acqua dell’istituto, costruito negli anni Trenta come facoltà teologica, oggi casa per molti anziani gesuiti, ma anche riferimento di alcune realtà del sociale.

Infine la chiesa evangelica delle “Assemblee di Dio in Italia”, che da inizio secolo ha sede in via Sorgiorile: sono previsti interventi sugli spazi di accoglienza e del catechismo, rifacimento asfalto del piazzale e interventi sugli impianti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore