La Uyba batte 3-1 il Dresdner nell’esordio in campo europeo

La E-Work, con qualche assenza, supera una flessione tra terzo e quarto set e centra un risultato utile - una vittoria "da 3 punti" - in vista del ritorno in Germania. Rosamaria top scorer con 17 punti

uyba dresdner 2022

Una Uyba incompleta ottiene il risultato più utile possibile nell’esordio stagionale di Cev Cup: sul taraflex di casa la E-Work Busto Arsizio batte 3-1 le tedesche del Dresdner e si mette in condizione di passare il turno a patto di non sbandare nel match di ritorno.

Le biancorosse sono scese in campo senza Omoruyi e Zakchaiou (riposo precauzionale) e senza l’influenzata Battista ma hanno comunque condotto il gioco nei primi due set vinti rispettivamente 25-18 e 25-20. Quando però si è trattato di chiudere la pratica in modo rapido, le tedesche hanno reagito in modo veemente portandosi a casa il terzo parziale con un netto 16-25 che ha lasciato qualche preoccupazione in casa bustocca. Sullo slancio il Dresdner ha provato a sorprendere la E-Work anche nel quarto set ma la squadra di Musso ha colmato il break ospite (4-10) e vinto con il minimo divario, 25-23.

Con il regolamento internazionale in vigore, il 3-1 è equivalente al 3-0 (si considera una “vittoria da tre punti” per cui al ritorno basterebbe (oltre a una vittoria) un KO al quinto set per passare il turno; in caso di 3-1 o 3-0 a favore delle teutoniche si andrebbe al golden set di spareggio. Il ritorno si disputerà tra sette giorni in terra tedesca (mercoledì 21 ore 18.30).

Salvo il momento difficile tra terzo e quarto set comunque, la E-Work ha messo in mostra una pallavolo piuttosto redditizia: Rosamaria ha guidato la squadra nei punti segnati (17 punti) ben spalleggiata dai 14 di Degradi e dai 10 di Strigot, schierata titolare insieme a Colombo. Strubbe (14) e Bock (10) le migliori di Dresda. Buona la prova del muro biancorosso che oltre a 10 punti ha permesso di toccare diversi attacchi avversari consentendo ricezioni più semplici e contrattacchi efficaci.

«Eravamo pronti al fatto che la partita sarebbe diventata difficile se fossimo calate e questo è quello che dobbiamo rimproverarci – sottolinea coach Marco Musso – Era successo così anche a Casalmaggiore dopo due set giocati bene. Credo che anche stasera la squadra abbia giocato una discreta pallavolo nei primi due set: Dresdner è una squadra forte, non solo fisicamente ed è anche strutturata per giocare con un buon sistema di muro e attacco. Detto questo in Coppa l’importante è vincere le partite, senza troppo badare al bel gioco. Andremo in Germania tra sette giorni pensando a giocarcela da 0-0».

E-work Busto Arsizio – Dresdner SC 3-1
(25-18, 25-20, 16-25, 25-23)

Busto Arsizio: Degradi 14, Lloyd 2, Monza, Montibeller 17, Lualdi, Strigrot 10, Colombo 4, Olivotto 4, Zannoni (L), Omoruyi 4, Zakchaiou ne, Bressan ne, Cerbino (L2). All. Musso.
Dresdner: Bock 12, Janiska 8, Grbavica ne, Strubbe 14, Linke, Berger 7, Grabovska, Dreblow (L), Haneline 7, Lohmann (L2), Wesser 1, Pallag ne, Straube 3. All. Waibl.
Arbitri: Stevanovic e Novak.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore