La Uyba non sbaglia il colpo: batte Cuneo e la sorpassa

Una scatenata Degradi (22 punti) spinge le Farfalle all'ottavo posto in classifica dopo il 3-1 sulle piemontesi

pallavolo alice degradi e-work busto

Messe alle spalle le settimane buie di qualche tempo fa, la E-Work Busto Arsizio riesce ora a togliersi qualche soddisfazione. La vittoria interna contro Cuneo con il punteggio di 3-1 permette alle Farfalle di entrare per la prima volta in stagione tra le prime otto della Serie A1, nella ipotetica “zona playoff” che alla fine del girone di andata vale la qualificazione alla Coppa Italia.

Per avere la garanzia di gareggiare per la coccarda servirà però l’ultima giornata, quella di Santo Stefano, ricca di derby regionali: Milano-Busto, Cuneo-Novara e Scandicci-Firenze per fermarci alle squadre che ambiscono all’ottava piazza.

Contro le piemontesi comunque la Uyba non ha sbagliato il colpo in una gara molto equilibrata: una strepitosa Alice Degradi ha guidato le biancorosse con 22 punti, il 41% in attacco e pure due muri a completare l’opera. Bene anche Omoruyi (20) con Rosamaria “relegata” a terzo violino (18) a conferma di come Lloyd abbia saputo coinvolgere tutte le compagne. Notevole l’impatto a muro, ben 17 in quattro set.

E dire che Cuneo era stata brava a mettere pressione alla E-Work vincendo il primo set, sospinta dai punti di Giquel e Kuznetsova (18 a testa al termine). Dopo il 22-25 iniziale però, la squadra di Musso ha reagito con buona prova dell’accoppiata Olivotto-Degradi. A Zanini non è bastato mescolare le carte e Busto ha impattato il conto dei set vincendo 25-20 il secondo.

Ancora Degradi, bollente, ha guidato le compagne nel parziale successivo con Rosamaria e Omoruyi salite nel frattempo di tono. A Cuneo non basta Giquel e il terzo set è per le padrone di casa, 25-22.
Il tutto per tutto, Cuneo lo gioca nella seconda metà del quarto periodo: Uyba avanti senza particolari problemi fino a quel momento, poi però la San Bernardo ingrana le marce alte e costringe al testa a testa le Farfalle, trascinate da una Omoruyi chirurgica al momento di chiudere il match soprattutto in assenza di Degradi, uscita per una botta (25-22).

«Vittoria che volevamo tanto e che è importantissima per il morale e per la classifica – spiega proprio Degradi – visto che ci riporta tra le prime otto. Abbiamo giocato di squadra soprattutto nel quarto set che si stava riaprendo perché Cuneo non ha mai mollato e siamo riuscite a chiudere la partita. Sono contenta per il premio di MVP, ma più per la vittoria che è merito di tutte le compagne».

E-Work Busto Arsizio – Cuneo Granda S. Bernardo 3-1
(22-25, 25-20, 25-22, 25-22)

Busto Arsizio: Battista ne, Degradi 22, Lloyd, Monza, Montibeller 18, Lualdi ne, Stigrot 1, Colombo ne, Olivotto 8, Zannoni (L), Omoruyi 20, Zakchaiou 5, Bressan ne, Cerbino (L2). All. Musso.
Cuneo: Kuznetsova 18, Drews 1, Klein, Cecconello 7, Caravello (L), Szakmary 11, Gicquel 18, Magazza ne, Signorile 2, Hall 4, Caruso 4, Diop, Gay (L2). All. Zanini.
Arbitri: Piana – Armandola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore