Mondiale Supersport, due MV Agusta sulla griglia di partenza

Diramato l'elenco partenti delle diverse categorie del campionato SBK. Dopo l'addio di Tuuli il Reparto Corse della casa varesina si affida al tedesco Schroetter e al confermato turco Sofuoglu

marcel schroetter mv agusta reparto corse supersport

L’organizzazione del Mondiale SBK (Superbike) ha diramato l’elenco di moto e piloti iscritti alla stagione 2023 nei diversi campionati che fanno capo a essa, ovvero la Superbike propriamente detta, la classe intermedia Supersport e la classe minore Supersport 300.

In Supersport è confermato l’impegno di MV Agusta che è impegnata da una decina di anni in questa categoria, anche con buone ambizioni: il 2022 non è stata una stagione semplice per via dell’infortunio occorso al finlandese Nikki Tuuli il quale, tuttavia, è riuscito a centrare una vittoria (gara1 in Indonesia) che alla Schiranna mancava dal 2017.

Per questo motivo il Reparto Corse MV si accosta al nuovo campionato con fiducia e con due moto in griglia di partenza. Tuuli ha terminato la sua esperienza ed è passato alla Triumph ma il ruolo di prima guida è stato affidato al tedesco Marcel Schroetter, 29enne con alle spalle una solida esperienza nel Motomondiale tra le classi 125 e Moto2 (227 gare iridate e 5 podi). (in alto: Schroetter al debutto in Australia / foto: Mv Agusta RC)

Schroetter ha già avuto modo di provare in gara la F3 800 RR – ovvero il modello MV iscritto al mondiale SSP – nell’ultima gara della scorsa stagione in cui ha colto un buon 7° posto. Su di lui si concentrano le maggiori speranze della Casa varesina per il 2023 ma il Reparto Corse confida anche sulla crescita dell’altro pilota, il giovane turco Bahattin Sofuoglu. Quest’ultimo, 19 anni, nel 2022 ha vinto la classifica della World Supersport Challenge oltre a cogliere il 14° posto assoluto al termine del campionato.

La stagione 2023 vede trenta piloti iscritti al Mondiale SSP; oltre a MV Agusta le moto in pista saranno Yamaha, Kawasaki, Triumph, Ducati e Honda con quest’ultima casa che è al rientro nella categoria dopo due anni. Yamaha dovrebbe essere la moto da battere con l’accoppiata formata da Jorge Navarro e Stefano Manzi (ex MV nel Mondiale Moto2) a dividersi il box del team Ten Kate e con Andrea Mantovani sull’unico bolide del team Evan Bros. Ducati si affida soprattutto a piloti italiani: quelli più in vista sono Nicolò Bulega e Federico Caricasulo oltre che il veterano Raffaele De Rosa che in MV gareggiò tre anni per un totale di 11 podi.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 30 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore