Varese News

Sarà Pink da Samarate porta 12mila euro alla Breast Unit di Varese

L'evento a novembre aveva coinvolto 1500 persone a Villa Montevecchio. I fondi raccolti vanno a Lilt e a Caos Varese, a sostegno della prevenzione e della ricerca

Sarà Pink

Millecinquecento persone coinvolte, dodicimila euro raccolti: sono alcuni dei numeri della prima edizione di Sarà Pink, una manifestazione podistica benefica in memoria di Sara Gemo.
La corsa si è tenuto il 20 novembre 2022 a Villa Montevecchio a Samarate e aveva un primo, doppio scopo: raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro al seno metastatico a favore di CAOS e LILT e portare consapevolezza sull’importanza della prevenzione già in giovane età.

Ma forse ancora prima l’obiettivo della giornata era portare sorrisi, abbracci ed empatia. Obiettivo raggiunto, dicono gli organizzatori: «Ognuno oggi ha corso e dedicato la giornata a qualcuno» raccontava Sabrina Gemo, l’ideatrice di questo evento. «Ognuno oggi sa cosa significa sostenere una persona malata, quindi abbracciatevi e fatevi forza a vicenda!».

Gli iscritti sono stati 1.100, mentre i partecipanti totali più di 1.500 tra minori, over 80 e disabili: ne è nata una vera e propria onda rosa, che ha invaso la città di Samarate con magliette Sarà Pink e palloncini rosa, un momento riconoscibile e che ha creato molta curiosità.

Sarà Pink

Grande risultato anche sul piano della raccolta fondi: la giornata ha fruttato 12mila euro, devoluti in pari percentuali alle associazioni Lilt e CAOS Varese. Entrambe devolveranno l’intero importo a favore di un progetto, che verrà ufficializzato nei primi mesi del 2023, a supporto della Breast Unit e Oncologia ASST Sette Laghi.

Come ricordato dalla prof. Francesca Rovera, responsabile della Breast Unit dell’ospedale di Varese: «Grazie a Sarà Pink, ci sarà possibile creare qualcosa di veramente importante, in memoria di Sara, una guerriera attaccata alla vita, che non ha mai smesso di lottare contro quel male che la stava allontanando da tutto ciò che più amava».

Gli organizzatori ringraziano ancora tutti gli sponsor che hanno supportato questa prima edizione, tra i quali Techbau, Lynx, Delp, Diana ODV, e le autorità che hanno partecipato attivamente: il professor Ivanoe Pellerin di Lilt, la dott.ssa Adele Patrini di CAOS, la prof.ssa Francesca Rovera responsabile della Breast Unit dell’Ospedale di Varese e ancora Emanuele Monti e Francesca Brianza della Regione Lombardia e il sindaco di Samarate Enrico Puricelli.
E da tutti l’impegno: si tornerà a correre anche il prossimo anno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore