Varese News

Tariffe, investimenti e marketing: Fratelli d’Italia promuove il bilancio di Gallarate

La forza di maggioranza sottolinea l'equilibrio del bilancio, nell'impegno delle risorse con investimenti su palazzetto e manutenzioni e nella parte delle entrate tributarie, con agevolazioni che compensano alcuni aumenti

Generico 05 Dec 2022

A Gallarate va in discussione in consiglio comunale (lunedì 19 dicembre) il bilancio di previsione, già presentato due settimane fa in aula.

Tariffe, investimenti e marketing territoriale: sono questi i punti (due generali, uno più specifico, si vedrà perché) che Fratelli d’Italia sottolinea alla vigilia della discussione.
«In particolare per quanto concerne le tariffe, siamo consapevoli delle difficoltà economiche in cui versano alcune fasce sociali dovute in gran parte al caro energia» dice Germano Dall’Igna, presidente della Commissione Bilancio.

«Per questo l’addizionale Irpef conferma la volontà della maggioranza di non incrementare la pressione fiscale sui residenti, con l’applicazione dell’aliquota massima per i soli redditi superiori a 50.000 euro. Per quanto concerne l’IMU l’indicazione è quella del mantenimento delle aliquote in vigore senza alcun aggravio circa l’imposizione patrimoniale e nel contempo il controllo degli equilibri di bilancio. Una politica quella del bilancio di previsione con un’attenzione particolare al verde e all’ambiente. La manovra infatti prevede di incentivare la messa a dimora di nuovi alberi attraverso uno sconto sull’IMU per coloro che piantumano almeno il 50% del proprio terreno agricolo.

Sul fronte della Ta.Ri., la tassa rifiuti, «vi è il mantenimento dell’agevolazione per i nuovi coniugi o unioni civili, l’agevolazione cosiddetta “alzaserrande” per attività artigianali e commerciali e le agevolazioni per pagamenti “certi” con addebito diretto in conto corrente per i quali verranno mantenuti in essere gli sconti attualmente previsti. Nel caso degli aumenti seppur contenuti della Ta.Ri. questi sono da imputare ai maggiori costi derivanti dalle richieste di ARERA, costi che andranno a migliorare il servizio».

Tra le tariffe ha fatto notizie l’aumento del costo dei parcheggi, ma l’esponente di FdI sottolinea che «in cambio vi è il parcheggio gratuito per i residenti nelle fasce orarie di mattina e sera e la realizzazione di parcheggi dedicati ai veicoli elettrici».

Parcheggi a parte, «la manovra tributaria non prevede aggravi per i cittadini gallaratesi, ma anzi mantiene un’azione di stimolo tenendo presenti aspetti sociali quali i nuclei familiari ed economici come le attività imprenditoriali, una politica non del tutto scontata in questo periodo in cui il caro energia inizia a pesare anche sulle finanze comunali» continua Dall’Igna.

Quanto al capitolo investimenti, Dall’Igna richiama «la manutenzione delle scuole e la realizzazione del Palazzetto dello Sport», il grande progetto previsto come centrale dall’amministrazione.

«Importante è la manutenzione degli edifici scolastici. Proprio in questi giorni è stata inaugurata alla presenza del Prevosto Don Riccardo Festa la scuola materna Ponti di via Poma. Il palazzetto dello sport è un’opera strategica per la città di Gallarate, in quanto uno dei pochi grandi Comuni privi di una struttura polisportiva nonostante la presenza di società sportive di livello. Gallarate ha bisogno di una struttura che sia in grado di promuovere lo sport e garantire alle società sportive di Gallarate una struttura consona e con spazi adeguati».

«Vogliamo mettere in evidenza la scelta fatta dalla nostra maggioranza di mantenere la pressione fiscale complessiva su valori storici, senza incrementi di rilievo pur a fronte di un’inflazione attesa a due cifre che peserà sui conti comunali» aggiunge Stefano Robiati, ex assessore al bilancio e partecipate (in quota civica) e dallo scorso anno invece divenuto referente di FdI per le stesse materie.

«Importante sarà monitorare la lotta all’evasione tributaria la quale incide sui conti comunali e per la quale l’Amministrazione Comunale ha posto degli obiettivi per il recupero dei mancati introiti derivanti dalle morosità degli anni arretrati. Grande attenzione viene posta alle esigenze del personale comunale, per il quale grazie allo stanziamento di risorse adeguate si è provveduto al rinnovo contrattuale. Largo spazio nel Bilancio di Previsione agli investimenti cofinanziati, per garantire risorse esterne fondamentali per la realizzazione di opere. Infine sottolineiamo come la maggioranza di centrodestra ha rilasciato un plafond di risorse per il marketing territoriale, delega dell’Assessore di Fratelli d’Italia Francesca Caruso, e destinato alle iniziative di promozione culturale, turistica e storica del territorio».

«Un Bilancio di Previsione importante che garantisce stabilità nei conti è guarda al futuro in modo deciso e concreto come deve fare ogni Amministrazione Comunale. La decisione di mantenere inalterato il percorso per la realizzazione di grandi opere a favore dei cittadini nonostante il venir meno dei fondi del mancato bando dimostra il coraggio e la fermezza con cui questa maggioranza vuole portare a termine i punti delle linee programmatiche..Di contro rileviamo una opposizione che a oggi manca nella fase propositiva, nella parte costruttiva e nel confronto sui temi importanti per la nostra città, limitandosi ad azioni di schermaglie o nel produrre atti amministrativi che, benché riprendano tematiche di rilievo, sono formulati in modo fortemente strumentale e pertanto di difficile attuazione» conclude Stefano Romano, coordinatore Cittadino Fratelli d’Italia Gallarate.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 12 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore