Trecento Babbi Runners nel parco Alto Milanese

Successo oltre le aspettative per la Babbo Run della Free Runners Team. Tra i partecipanti anche Angelo: 88 anni e il percorso coperto da cima a fondo

babbo run 2022

Edizione oltre ogni record quella della Babbo Run organizzata domenica 18 dicembre, a Busto Arsizio, dalla associazione sportiva Free Runners Team affiliata Uisp. Il presidente Marco Maschietto si sarebbe aspettato 120 partecipanti, e invece se ne sono presentati ben 270, chi vestito interamente da Babbo Natale, chi con solo il cappellino rosso. Affianco alle famiglie e a chi corre nel tempo libero senza guardare al risultato, si sono sfidati atleti di tutto rispetto.

In ordine di arrivo, nella classifica uomini: Marco Brambilla, Sandro Cavallaro, Umberto Primi, Enea Cassanie Matteo Raimondi. Per quanto riguarda le donne: prima Silvia Signini, seguita da Letizia Cavallaro, Milena Muro, Stefania Magnoni, Tiziana Frasson.

Tanti applausi si è guadagnato il Babbo Natale con la barba più bianca di tutti, il signor Angelo, 88 anni, che ha affrontato tutti i 9 chilometri del percorso nel parco Alto Milanese senza chiedere uno strappo al servizio scopa, che vista la ricorrenza ci piace immaginare come una slitta trainata con le renne. Sul podio, per le premiazioni, si sono presentate personalità importanti, come la presidente del consiglio comunale Laura Rogora, i consiglieri comunali Claudia Cozzi, Roberto Ghidotti e Luca Folegani e il presidente del parco Alto Milanese Davide Turri.

Tanti anche gli elfetti: 20 bambini dai 4 anni in su si sono schierati ai nastri di partenza del percorso-mini di 200 metri. L’attestato per il gruppo più numeroso è andato a «Podismo e Cazzeggio» con ben 47 iscritti: un bel record se si considera che la maggior parte dei Babbi Natale in questo periodo è impegnato a leggere le letterine con i desideri. Colonna sonora dell’evento: naturalmente Jingle Bells.

«Sono contento perché ci siamo prodigati molto per rendere il percorso il più fruibile possibile drenando le buche. Ci tengo a dire che abbiamo lasciato il parco perfetto – afferma Marco Maschietto, presidente di Free Runners Team – Nota particolare: per la prima volta abbiamo introdotto il tablet per gli iscrizioni, senza sprecare così la carta (abbiamo fatto un’eccezione solo per i moduli per la privacy dei bambini). Sto ricevendo commenti positivi. Abbiamo centrato l’obiettivo: ovvero organizzare una manifestazione sportiva per tutti, dove correre in sicurezza, divertendosi».

Alla fine tutti i partecipanti sono stati accolti da una tazza di tè caldo e di vin brûlé, una fetta di panettone e di pandoro fornito dal Panificio Colombo. Un drone ha effettuato le riprese video dall’alto, in cui si vedono tutti i Babbi Natale correre nel parco, ognuno con il suo ritmo. «La gente arriva al traguardo con il sorriso e questa è la cosa più bella. Fa parte del nostro Dna proporre un evento che possa piacere a tutti e non solo a chi vince» conclude Maschietto che sta già pensando ai prossimi eventi: la Cur cul Gal di luglio e una gara di 10 chilometri nel centro di Busto che nel 2023 sarà Città Europea dello Sport.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews

di
Pubblicato il 21 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore