I bus restano nei depositi, adesione quasi totale allo sciopero Stie

La mobilitazione ha coinvolto i lavoratori del trasporto pubblico locale dell'azienda di trasporti, attiva in diverse città dell’Alto Milanese e Varesotto: "Andremo avanti"

Sciopero Stie

Adesione quasi totale (dal 90 al 100% in tutte le città dell’Alto Milanese) allo sciopero Stie indetto dai sindacati per la giornata di oggi, 13 dicembre, lasciando nel caos l’utenza rimasta a piedi. La mobilitazione ha coinvolto i lavoratori del trasporto pubblico locale dell’azienda, attiva in diverse città dell’Alto Milanese, del Saronnese, della Brianza e del Varesotto.

Sciopero Stie

L’agitazione sindacale ha avuto una durata di 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30 (garantita l’effettuazione del servizio durante le fasce di garanzia) ed è stata indetta da Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa Cisal e Ugl Fna: «Alle richieste di maggiore sicurezza dei mezzi e di adeguamenti salariali, la risposta dell’azienda è stata sempre negativa – spiegano il sindacalista della Ugl  -. Proseguirà pertanto la procedura di raffreddamento con astensioni al di fuori delle fasce protette, e non usciremo più con i bus  obsoleti, (quelli con le spie rosse ndr): non abbiamo più intenzione di correre rischi. L’azienda, che ha già bloccato la licenza ferie, non ci può lasciare in queste condizioni lavorative». Di seguito il comunicato sindacate

Le Organizzazioni Sindacali FILT- CGIL, FIT – CISL, UILTRASPORTI, FAISA – CISAL e UGL -FNA, in data 21 dicembre ’22 si sono incontrate con la Società STIE S.p.A. in video conferenza, per esperire la seconda fase della procedura di raffreddamento avviata in data 28 novembre ’22. La stessa si è conclusa negativamente a seguito del comportamento Aziendale che non ha offerto nessuna disponibilità sulle tematiche sollevate dalle scriventi OO.SS.
Sugli stessi temi, che si intendono qui integralmente richiamati, in data 21 dicembre ’22 in video conferenza con la Prefettura di Milano è stato esperito il tentativo di conciliazione nell’ambito della quale è stata registrata dal Prefetto la distanza tra le parti e l’indisponibilità di STIE S.p.A. sui temi oggetto della richiamata procedura che, pertanto, si è chiusa negativamente.

Pertanto la scrivente OO.SS. proclamano la prima azione di sciopero per giorno 13 gennaio ‘23 con le seguenti modalità:
– Personale Viaggiante si asterrà dal lavoro dalle ore 08.30 alle ore 12.30 del giorno 13 gennaio ’23;
– Personale Viaggiante AREA SEREGNO si asterrà dal lavoro dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 17.00 del giorno 13 gennaio ’23;
– Personale Operaio e Impiegato si asterrà dal lavoro le ultime 4 ore del turno di lavoro del giorno 13 gennaio ‘23.
– Tutti i lavoratori di STIE S.p.A. impiegati ad operare sulle linee in Sub Affidamento di A.T.M. S.p.A
sciopereranno nelle seguenti fasce:
– Personale Viaggiante si asterrà dal lavoro dalle ore 08.45 alle ore 12.45 del giorno 13 gennaio ‘23
– Il restante Personale si asterrà dal lavoro le ultime 4 ore del turno di lavoro del giorno 13 gennaio ‘23.

Le suddette modalità avverranno nel pieno rispetto dei termini di preavviso delle modalità di attuazione dell’astensione dal lavoro, previsti dalla legge 146/90, cosi come modificata dalla Legge 83/00 e ss.mm.ii, dalla provvisoria regolamentazione di settore e successive deliberazioni della Commissione di Garanzia del diritto allo sciopero nei servizi pubblici essenziali, cosi come dei servizi minimi e delle fasce di garanzia previsto dagli accordi aziendali.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore