La Fondazione Zaccheo di Samarate vince il concorso Presepi dei Lions di Busto

Per la seconda volta l'istituto di San Macario conquista l'ambito riconoscimento. La cerimonia al Teatro Fratello Sole. La giuria tecnica premia Alessandro Milani (presepi tradizionali) e Lidia Stroppi (creativi)

premiazione concorso presepi busto arsizio lions

Per la seconda volta (la prima fu undici anni fa) la Fondazione Zaccheo onlus di San Macario, Samarate, vince il concorso Presepi organizzato dal Lions Club Busto Arsizio Cisalpino. La premiazione della rassegna si è svolta domenica scorsa – 23 gennaio – al Teatro Fratello Sole di Busto Arsizio sul cui palco il presidente dei Lions, Andrea Arnaudo, ha assegnato il riconoscimento ai rappresentanti del gruppo vincitore.

Ben 29 i presepi che hanno partecipato al concorso e che sono stati esposti durante il periodo natalizio nel Battistero della basilica di San Giovanni a Busto: la mostra è stata visitata da circa 4mila persone, molte delle quali hanno deciso di votare per dare la propria preferenza alle Natività. Alla fine sono stati 1.516 i voti validi con il quale sono stati proclamati i vincitori, la fondazione di Samarate che si occupa di persone con disabilità.

La giuria tecnica del concorso ha invece decretato i primi posti nella categoria dei presepi tradizionali e in quella dei presepi creativi: tra i tradizionali ha vinto quello di Alessandro Milani seguito da Roberto Ferrari e Antonio Spagnuolo; per i creativi invece successo per quello realizzato da Lidia Stroppi; secondo quello dell’Istituto Comprensivo “De Amicis” di Busto Arsizio e terzo quello di Alberto Ferrario.

«Il risultato di questa edizione è andato oltre le nostre aspettative – spiega Andrea Arnaudo – sia per numero di visitatori che per la qualità delle opere che tanti appassionati ci hanno affidato; la loro bellezza ha rafforzato il primario obiettivo della nostra manifestazione che è quello di sostenere e promuovere l’importante simbolo della Cristianità e i valori che ad esso sono collegati. Tra questi il valore dell’unione familiare che nel periodo natalizio trova uno dei suoi magici momenti proprio nella preparazione e nell’allestimento del Presepe».

Soddisfazione anche per Gian Carlo Arabini, socio Lions e soprattutto cuore e braccio della manifestazione insieme all’amico e Franco Pozzati. A condurre la cerimonia finale è stata la cerimoniera del club, Vittoria Vanzini Maffezzoni. Tra i ringraziamenti per la buona riuscita della rassegna quelli a monsignor Severino Pagani per aver messo a disposizione il Battistero, al Comune di Busto Arsizio per il patrocinio, per i diversi sponsor e per tutti i soci che hanno sostenuto l’organizzazione. In particolare è stato ringraziato Luigi Baldini che ha permesso l’accesso a numerosi visitatori garantendo per lunghi periodi l’apertura della mostra.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore