La Pro Patria a Mantova per ritrovare gol e vittoria

Sabato 14 gennaio il terzo turno del girone di ritorno. Vargas recupera Brignoli e tiene alta l'attenzione della squadra in vista del Mantova, reduce da un sonoro 5 a 0 subito a Novara. La partita sarà raccontata azione per azione con #direttavn

Pro Patria - Feralpisalò 8.1.23

Nel pomeriggio di sabato 14 gennaio, ore 17:30, la Pro Patria va a Mantova con un solo obiettivo: ritrovare il gol e la vittoria. Un feeling che ai tigrotti bianco-blu manca da 180 minuti sul campo da gioco, nonostante le buone prestazioni (l’ultima sconfitta della Pro Patria risale a metà novembre) e il record di punti nel girone di andata dopo la “risalita” in C.

Per i bustocchi la trasferta al Danilo Martelli è un’occasione che non può che non può essere mancata, o ulteriormente rimandata, se la squadra di Jorge Vargas vuole rimane legata ai vertici della classifica e in piena zona playoff, cosa che significherebbe allungare in primavera la striscia di partite accedendo alla fase successiva della “regular season“.

Ma, proprio come ricorda a ogni conferenza il mister dei tigrotti, in via Ca’ Bianca la squadra di Busto Arsizio è abituato a ragionare “partita dopo partita”, senza timore reverenziale per la squadra da affrontare come dimostrato domenica scorsa allo Speroni quando, per la seconda volta nel corso del campionato, la Pro Patria ha fermato la squadra capolista di turno: la Feralpisalò, dopo aver agguantato a fine novembre il pareggio anche contro il Pordenone.

«La partita di domani è ancora più difficile rispetto a quella contro la Feralpisalò – commenta il mister, tornando allo 0 a 0 contro i Leoni del Garda-. Domenica scorsa abbiamo dimostrato di essere una squadra che può fare risultato con chiunque: abbiamo fatto un bel primo tempo, potevamo essere in vantaggio, e, anche se nel secondo tempo siamo andati in difficoltà sul loro palleggio, le occasioni principali sono state tutte nostre. Ma oramai è passato e guardiamo avanti».

Diverso dovrebbe invece essere il tasso di difficoltà, al meno dal punto di vista tecnico, della sfida oramai alle porte contro i Virgiliani, che, all’andata, per la Pro Patria rappresentò la vittoria con miglior scarto3 a 0 allo Speroni e addirittura un effimero primato nel Girone A, durato solo un solo turno. I biancobandati di Nicola Corrent arrivano invece da una sonora sconfitta rimediata a Novara che non ha certamente lasciato buoni umori nella terra natale del più illustre poeta latino: un 5 a 0, con quattro gol incassati nella ripresa. La débâcle del Mantova da un lato potrebbe rivelarsi il giusto stimolo per gli attaccanti della Pro Patria per gonfiare la prima volta nel corso del nuovo anno la rete, ma dall’altro comporterà senza dubbio anche la reazione da parte di una squadra che al momento sembra davvero giocare con il fuoco, trovandosi con l’acqua alla gola immischiata nella lotta per uscire dai playout.

«La partita di Mantova sarà difficile al di là della partita persa dai nostri avversari a Novara – prosegue Vargas – Le squadre che sono un po’ giù in classifica sono sempre molto difficili da affrontare. In casa hanno un atteggiamento diverso da quello in trasferta, se non approcciamo la partita in maniera corretta dal punto di vista mentale possiamo andare in difficoltà. L’infortunio di Nicco? ha avuto un problema muscolare, c’è da valutare ma sicuramente lo perdiamo per tre settimane».

In realtà non è la prima volta quest’anno che la Pro Patria si trova in astinenza da gol: a novembre, forse nel momento più difficile dal punto di vista dell’energia date le tante indisponibilità dei tigrotti, la squadra andò a secco sempre per due gare consecutive contro Juventus Next Gen e Novara, trovando due sconfitte di misura. Momenti che possono capitare all’interno della stagione e che fanno parte del percorso di crescita, almeno secondo l’allenatore cileno, che, pur privato di due elementi chiavi in difesa, Lombardoni (squalificato),  e a centrocampo Nicco (infortunato)  non sembra intenzionato a modificare l’assetto tattico della squadra. Tutto sembra dunque essere indirizzato per uno scontro tra il 352 bustocco e il 433 cangiante mantovano, spesso leggibile come un 4213 con Procaccio a fare da congiunzione con il tridente (Menssh – Yeboah/Rodriguez – Guccione) avanzato rispetto a due mediani De Francesco e l’ex juventino Gerbaudo.

«Nell’ultimo terzo di campo non siamo stati particolarmente lucidi nelle ultime partite, ci può stare – conclude il mister -. Sono partite difficili contro squadre molto fisiche e non è facile entrare in area. Sappiamo che è un campionato molto duro però non cambiamo idea e proveremo a giocare la nostra partita come facciamo ogni settimana, cercando di essere ordinati difensivamente e provando a fare il più possibile per arrivare nella porta avversaria. Non c’è niente di diverso rispetto alle altre partite».

LA PARTITA IN DIRETTA

La partita sarà raccontata azione per azione nella diretta live a cura di VareseNews.  Il live è offerto da Finazzi Serramenti.

ARBITRI

Sarà Dario Di Francesco della Sezione di Ostia Lido ad arbitrare Mantova – Pro Patria, in programma sabato 14 Gennaio alle ore 17.30 allo Stadio “Danilo Martelli” di Mantova (MN).

A completare la terna, gli assistenti Andrea Zezza della Sezione di Ostia Lido e Alberto Rinaldi della Sezione di Pisa. Quarto Ufficiale Edoardo Manedo Mazzoni della Sezione di Prato.

CONVOCATI PRO PATRIA

Indisponibili: Cassano, Chakir, Ghioldi, Mangano, Nicco, Parker, Rossi.

Squalificato: Lombardoni.

CLASSIFICA

Feralpisalò 39, Pordenone 39; Vicenza 38, Lecco e Pro Sesto 35, Renate 34; PRO PATRIA 33, Novara 31, Arzignano 29 e Padova 28 -; AlbinoLeffe 27, Pro Vercelli 27, Juventus NG 26, Pergolettese 25, Sangiuliano City 24; Mantova 24, Virtus Verona 23; Trento 20 -; Piacenza 19.

di marco.cippio.tresca@gmail.com
Pubblicato il 13 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore