La siccità di Roma e degli uomini al cineforum delle Arti di Gallarate

"Siccità" di Paolo Virzì è un film profondo che sa raccontare quanto questo virus sia oramai radicato nelle nostre esistenze, e coraggioso perché lo sfida sul campo, chiamandolo per nome ad alta voce

siccità Paolo viri cineforum gallarate

Al Cineforum delle Arti di Gallarate, giovedì 19 gennaio, viene proiettato l’ultimo lavoro di Paolo Virzì: Siccità, con Silvio Orlando, Valerio Mastrandrea, Elena Lietti, Claudia Pandolfi.

Il film è introdotto e alla fine commentato dal critico cinematografico Gabriele Lingiardi. Appuntamento alle 20.45 al teatro delle Arti.

La trama

La storia è ambientata a Roma, dove non piove da circa tre anni. Questa arsura provoca una mancanza di acqua e la conseguente sete nella popolazione che, in preda alla ricerca di qualche goccia, si ritrova con la mente alterata, arrivando a stravolgere le regole su cui si basa l’intera comunità.
Tra questi vi sono un gruppo di personaggi di età ed estrazione sociale diversa, alcuni vittime e altri opportunisti. Tutti sono alla disperata ricerca di una redenzione, ma non sanno che le loro vite sono legate le une alle altre in un modo alquanto drammatico, così come solo il sardonico fato è in grado di fare.
C’è un virus che ha attaccato le nostre vite, molto più insidioso di quelli delle pandemie conclamate, e si chiama individualismo. Condanna alla solitudine, prosciuga le coscienze, impedisce la vera empatia, apre orizzonti angusti in quanto calibrati soltanto sui propri personali interessi.

É un film profondo che sa raccontare quanto questo virus sia oramai radicato nelle nostre esistenze, e coraggioso perché lo sfida sul campo, chiamandolo per nome ad alta voce.

di
Pubblicato il 19 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore