L’ortopedia dell’ospedale di Gallarate si rafforza mentre il primario di oncologia lascia e affida il reparto alla vice

Subito assunto, appena conclusa la la scuola di specialità, uno specialista ortopedico. Per l'ortopedia di Somma bandito il concorso per il primario mentre un secondo bando cerca a chi affidare la cardiologia di Busto e Gallarate

ospedale di gallarate

Si rafforza la squadra degli ortopedici dell’ospedale di Gallarate  che vede da oggi un medico specializzato in più. Lo specialista era risultato  il primo degli esclusi nella graduatoria del concorso redatta la primavera scorsa e che aveva visto l’assunzione di un ortopedico specializzato e di 6 specializzandi in formazione. Il medico, che era risultato il settimo della graduatoria, ha completato il percorso di studi all’Università di Milano lo scorso 11 gennaio e l’azienda ospedaliera lo ha subito contrattualizzato. 

Per la Valle Olona è un innesto prezioso che va a potenziare un servizio con delle carenze a Saronno e a Busto Arsizio: « All’ospedale di Circolo mancano alcune figure per completare la squadra – commenta il direttore sanitario Claudio Arici – mentre per Saronno abbiamo pubblicato il bando di concorso per la figura del Direttore. I tempi di attuazione saranno molto brevi, entro metà febbraio. Una volta individuato il primario si potrà lavorare per potenziare la sua equipe».

La carenza di ortopedici di Saronno era stata segnalata dagli specialisti di Busto Arsizio che contestavano il loro coinvolgimento per garantire il servizio nel presidio di Saronno. Una presa di posizione netta che aveva poi portato a un compromesso organizzativo. 

Per l’ospedale di Gallarate non si tratta dell’unica novità: « Appena Regione ha approvato il POAS – spiega il direttore sanitario dell’Asst – abbiamo pubblicato anche il bando per il nuovo primario della cardiologia di Busto e Gallarate. Anche per questo concorso prevediamo tempi stringati così da risolvere le questioni attualmente aperte». L’emodinamica di Gallarate dal 9 gennaio scorso è a tempo ridotto così come sono stati ridotti a 4 i letti della terapia intensiva cardiologica (UTIC).

Per il reparto di oncologia, infine,  la direzione ha nominato una sostituta facente funzioni del primario. Il dottor Salvatore Artale, infatti, è andato a ricoprire analogo incarico nella sua azienda ospedaliera di origine. Da oggi, a dirigere il reparto è il suo braccio destro, la dottoressa Chiara Butti. 

di
Pubblicato il 18 Gennaio 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore