Il padiglione della Russia ad Expo Dubai 2020

10 Marzo 2022

A Dubai non si sente praticamente nessuno parlare di guerra. Gli unici segnalo ci sono, fortissimi, nel padiglione ucraino, con la miriade di bigliettini e messaggi per invocare la fine delle ostilità. Nel padiglione della Russia, uno dei più belli esteticamente e per i contenuti, non ce n’è traccia alcuna.

Come detto, quello russo è uno degli spazi meglio congegnati e belli da visitare, ma al contempo è anche dei più incredibilmente sconnessi con la realtà di questi ultimi giorni.

All’interno si parla di “tecnologia che stupisce” e tutti i video e i messaggi sono centrati sul concetto di cooperazione e interconnessione, in un momento nel quale il Paese è isolato dal resto del mondo a causa dell’invasione decisa dal suo presidente, Putin, nei confronti dell’Ucraina.

Un’invasione e il conseguente isolamento che danneggeranno anche, inevitabilmente, la candidatura di Mosca ad ospitare Expo 2030.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.