Varese News

A Gallarate si corre meno, ma “beccati” più automobilisti indisciplinati

I dati della Polizia Locale per l'anno 2018. Nessun incidente mortale sulle strade. C'è invece un "boom" delle ore di servizio per Ordine pubblico, per lo sgombero del campo sinti

incidente Ronchi Gallarate

Sulle strade di Gallarate diminuiscono, tra 2017 e 2018, gli incidenti gravi, diminuiscono le sanzioni per eccesso di velocità mentre aumenta il numero degli automobilisti che guidano mentre sono “impegnati” al cellulare o che viaggiano senza cintura.

Sono alcuni dei dati della relazione del Comando nella ricorrenza di San Sebastiano, il patrono della Polizia Locale, tradizionale momento per fare il punto sull’attività dei vigili.

Il comandante Antonio Lotito si è detto «complessivamente soddisfatto per il sistema sicurezza» garantito dagli agenti del Comando di via Ferraris.
I dati del 2018 – a confronto con quelle del 2017 – vedono un aumento delle sanzioni, da 25mila a 30mila, «dovuto soprattutto all’attività degli ausiliari del traffico», quindi alle contestazioni del divieto di sosta. «Che spesso si banalizza, ma non è così: il suolo pubblico è quello che è, mentre il movimento di veicoli è sempre crescente, per questo va razionalizzata la sosta».

Andando invece alle altre violazioni, è diminuito numero di veicoli senza revisione, da 918 a 866, così come non assicurati, da 278 a 208, grazie anche all’uso dello strumento Lince che leggendo le targhe “a distanza” ha reso più difficile sfuggire ai controlli. Diminuiscono anche le contestazioni di eccesso di velocità, da 1040 a 802, e quelle per guida in stato di ebrezza, da 33 a 20.
Aumentano invece altre sanzioni per automobilisti “indisciplinati”: il mancato uso delle cinture di sicurezza è stato contestato in 401 casi contro i 336 del 2017, mentre le multe per uso del telefono cellulare (o del tablet…) alla guida è salito da 457 a 646.

Dimezzati i casi di omissione di soccorso, da 16 a 8 (un caso si è già registrato nel 2019). «Dopo la norma dell’omicidio stradale, credo che le persone abbiano compreso: l’omicidio stradale forse si rivela eccessivo, ma le persone sono forse più sensibili ai rischi.

Quanto agli incidenti, il numero aumenta di poco ma c’è da registrare uno zero nella colonna che indica il numero dei mortali. I sinistri stradali sono stati 496 (cinque in più di quelli del 2017), aumentano quelli con feriti – da 229 a 236 – ma aèpunto non ci sono stati incidenti con esito fatale: un miglioramento non tanto rispetto al 2017 ma rispetto al tragico 2016 in cui si registrarono ben sei morti.

Fin qui – salvo nel caso dell’omissione di soccorso – parliamo solo del codice della strada. Intensa anche l’attività di Polizia Giudiziaria: oltre 900 le attività, tra accertamenti scolastici, notifiche, comunicazioni di reato e denunce.

Dagli scuolabus irregolari agli arresti, gli encomi della Polizia Locale di Gallarate

Aumentano fortemente le ore prestate dalla Polizia Locale in servizi di Ordine Pubblico: da 2297 ore nel 2017 a 3528 ore dell’anno appena soccorso. È un dato che risente dell’ampio impiego degli agenti «durante lo sgombero del campo sinti di via Lazzaretto», a novembre (con presidio anche notturno, in alcuni giorni). Il comandante Lotito spiega invece che in questo dato – come si evince dal dato 2017 – rientrano però non solo servizi specifici di Ordine Pubblico vero e proprio, ma anche il servizio nelle “zone sensibili”, come vengono considerate la stazione e la piazza.

Oltre a questo ampia è l’attività della PL anche nel settore Polizia commerciale e annonaria, nell’esecuzione (momento delicato e spesso con tensioni) di Trattamenti Sanitari Obbligatori, in occasione di stati di allerta per maltempo, nel lavoro di ufficio (per citare una sola tipologia che dia l’idea: quasi 500 pratiche per impianti pubblicitari).

gallarate generico

«Siamo un’amministrazione presente e a volte esigente» ha riconosciuto l’assessore Francesca Caruso, ringraziando gli agenti e ricordando l’aumento «del 20%» della presenza sulle strade nel 2018. «Al freddo, al caldo, sotto l’acqua, avete lavorato molto di più» ha aggiunto il sindaco Andrea Cassani.

Il tutto viene garantito dal Comando con 45 agenti, circa una decina in meno di quanto previsto dagli standard calcolati sul numero di abitanti (è un problema storico e condiviso con molte altre realtà). Il comandante Lotito confida nello «sblocco delle assunzioni già avviato» e nell’arrivo di qualche rincalzo. Quanto alle risorse, il Comune ha appena acquistato quattro nuove auto, il sindaco ha fatto intravedere la possibilità di un rinnovo delle divise (le scorte paiono ridotte): «Vediamo anche per la sperimentazione reparto cinofilo», inaugurato poche settimane fa e usato durante i controlli contro i questuanti. «Dopo aver rimosso il campo abusivo, adesso ci occuperemo anche di queste persone che guadagnano 30-40 euro al giorno piangendo miseria».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 21 Gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore