Varese News

Che fine farà il Casermone? Spunta un nuovo gruppo interessato

Dismessa da tre anni, l'area militare ai margini della città ma sull'iimportante asse di viale Milano attende ancora una nuova funzione. Dopo il gruppo immobiliare belga si affaccia una nuova società (e c'è una terza ipotesi)

deposito aeronautica gallarate casermone

C’è chi ci sognava l’Ikea, chi già ci vedeva entrare e uscire camion della logistica, chi temeva la conversione a centro profughi. Tutte ipotesi rimaste – appunto – nel campo delle ipotesi. Tre anni dopo la dismissione, l’area ex militare del “Casermone” di Gallarate (ospitava il II Deposito Centrale dell’Aeronautica) rimane ancora in attesa di una nuova funzione.

Nuovo capitolo: il sopralluogo di una società immobiliare venuta a valutare lo spazio martedì mattina. Lo conferma, senza scendere nei particolari, il sindaco Andrea Cassani: «È una società immobiliare che avevo già incontrato una decina di giorni fa in Comune, ieri abbiamo fatto il sopralluogo».

Si tratta di un nuovo possibile acquirente dell’enorme area. A novembre era passata da viale Milano una società belga, sempre nel ramo immobiliare, che aveva tra l’altro chiesto consulenza all’ex sindaco, l’ingegnere Edoardo Guenzani. Due ipotesi immobiliari che non fanno capire quale sia la funzione possibile. C’è poi un’altra ipotesi ancora, più specifica e passata invece da Roma: Leonardo, l’ex divisione elicotteri di Finmeccanica, starebbe valutando di usare lo spazio per stoccaggio e logistica, ma si tratterebbe di un uso temporaneo.

Un riuso dell’area ex militare, passata al Demanio, porterebbe introiti al Demanio e al Comune di Gallarate. Una ipotesi ventilata nei mesi scorsi prevedeva anche la realizzazione di una nuova scuola per il quartiere di Madonna in Campagna, nell’ambito dell’accordo Demanio-Comune che dovrà essere definito.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 06 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore