Varese News

Suriano: “Commercio abbandonato, serve un progetto con artigiani ed esercenti”

Meri Suriano, segretario di Fratelli d'Italia nella cittadina, boccia la gestione del centrosinistra

Generiche

«Negli ultimi cinque anni abbiamo assistito alla chiusura di molte delle attività del centro cittadino. Insegne, anche storiche, di Cardano, hanno lasciato il posto a fondi sfitti e senza destinazione d’uso. Stiamo assistendo alla desertificazione del centro che diventa sempre di più un luogo di puro passaggio e transito». È un quadro molto critico, quello che traccia Meri Suriano, segretario del Circolo Fratelli d’Italia di Cardano al Campo.

Di fronte a questo scenario, Suriano giudica negativamente la risposta dell’ente Comune:  «Un’azione radicale da parte dell’amministrazione avrebbe potuto puntare, se intrapresa, a riqualificare queste strutture rilanciandone l’uso. Un’ amministrazione lungimirante avrebbe puntato su incentivi per attrarre attività, soprattutto amministrate da giovani o donne, che avrebbero potuto essere le risorse trainanti per il commercio cittadino e delle piccole attività».

Quali sono le proposte di Fratelli d’Italia? «In un prossimo futuro sarebbe opportuno condividere nuovamente e realizzare effettivamente un progetto che coinvolga gli artigiani e commercianti presenti sul territorio, e che promuova la valorizzazione delle loro conoscenze. Si potrebbe pensare anche ad un percorso che avvicini i giovani ai lavori artigianali che sempre più spesso non hanno ricambio generazionale».

Suriano lancia anche «un appello a chiunque possa portare nuova linfa e nuove idee, che si tradurranno in benefici per un settore che è sempre stato lasciato allo sbando dalle ultime amministrazioni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore