Varese News

Tentano la rapina in banca fingendosi di colore, grazie al fondotinta

Due banditi armati di pistola e coltello sono stati individuati perchè a bordo di un'auto rubata ma col gps acceso. I carabinieri li hanno arrestati davanti alla banca

Rapinatore in enoteca con il taglierino \"recupera\" 30 euro

Si erano dipinti la faccia di nero per sviare le successive indagini e far ricadere la colpa su persone di colore ma i due rapinatori arrestati ieri dai Carabinieri della stazione di Rescaldina non sono nemmeno riusciti ad entrare nella banca che volevano rapinare.

È una vicenda surreale quella vissuta ieri, mercoledì in pieno giorno, dai militari dell’Arma durante un normale pattugliamento delle strade della città. Ad un certo punto hanno avvistato un’auto nei pressi di un istituto creditizio, da una rapida verifica è emerso che il mezzo era stato rubato ma con il gps acceso e che quindi era stato segnalato nella zona di Rescaldina.

Quando i due giovani, provenienti dal comasco, sono scesi dall’auto sono stati subito fermati e così i militari hanno scoperto il loro vero obiettivo, rapinare la banca armati di un coltello e di una pistola. Sui loro volti e sui guanti che indossavano evidenti segni di fondotinta scuro, usato probabilmente per sviare le successive indagini.

Subito arrestati e accompagnati in carcere saranno sentiti dal Gip per l’interrofatorio di convalida dell’arresto.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 28 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore