Gli Skorpions sorridono in rimonta, terzo KO e crisi per i Blue Storms

I varesini risalgono dallo 0-14 e battono gli Sharks Palermo con un ottimo De Micheli. Bustocchi ancora al palo, non basta la difesa: a Bienate passano gli Hammers Brianza

football americano skorpions varese 2019 - foto amanda deni rosso tibet

SKORPIONS VARESE – SHARKS PALERMO 28-21

Seconda vittoria stagionale per gli Skorpions che piegano (sul campo di Vedano Olona) al termine di una gara equilibrata e vivace gli Sharks, al secondo KO varesino dopo quello subito contro i Gorillas; la squadra di coach Contreras resta così nel gruppo delle migliori formazioni del Girone A. Partita non semplice per i rossoneri (forse in difficoltà per l’orario inusuale: kick off a mezzogiorno) che però sono stati bravi a trovare una immediata reazione dopo il doppio vantaggio dei siciliani che però a lungo termine hanno pagato la fatica e il roster ridotto. (foto in alto di Amanda Deni / Rosso Tibet)

Il match è partito bene per gli ospiti, a segno nelle prime due azioni e quindi subito in vantaggio con il punteggio di 0-14. La reazione dei padroni di casa per fortuna non si è fatta attendere: De Micheli ha completato un touchdown – lancio e corsa da oltre 60 yarde complessive mentre Granelli ha segnato la meta che è valsa il pareggio grazie alla successiva trasformazione da 2 punti siglata da De Micheli (14-14). Prima dell’intervallo però, Palermo ha ritrovato il vantaggio grazie a una azione personale del proprio quarterback, con Mascelli autore subito dopo del 20-21 appena prima dell’intervallo.

Nella ripresa gli Skorpions hanno sistemato le due fasi di gioco e sorpassato nel punteggio con un lancio su Martino Piazzi, touchdown trasformato di nuovo da De Micheli, eletto MVP della partita. A quel punto gli Sharks hanno iniziato a pagare la stanchezza anche a causa della rosa ridotta nei numeri mentre il match si è fatto più nervoso; il risultato però non è più cambiato perché gli Skorpions hanno gestito meglio il gioco lasciando poco spazio all’attacco avversario. Buono infine l’impatto dei tanti under 19 messi in campo da coach Contreras e risultati molto utili nell’economia del gioco. 

football americano blue storms busto foto giorgio villanova
Blue Storms e Hammers in campo – foto di Giorgio Villanova

BLUE STORMS BUSTO – HAMMERS MONZA BRIANZA 10-17

Terza sconfitta in tre partite per i Blue Storms, la seconda davanti il pubblico amico e la sensazione che i playoff quest’anno rischiano di diventare una chimera per una squadra che nelle ultime stagioni era stata tra le migliori del torneo e che partiva con ben altre ambizioni. A passare (10-17) sul campo di Bienate sono stavolta gli Hammers contro cui i rossoblu negli anni passati non avevano mai trovato difficoltà (ma i brianzoli quest’anno sono formazione di buon livello). Busto si è aggrappata soprattutto alla fase difensiva, ma in attacco ha di nuovo accusato troppa fatica e alla lunga l’argine della retroguardia non è bastato.

A secco dopo più di metà partita, e con gli ospiti avanti 0-10, è stato Matteo Barbera a siglare l’unico touchdown dei Blue Storms, arrivato su passaggio di Marco Gementi e seguito dalla trasformazione di Andrea Posté. Ma dopo l’ennesimo buon lavoro difensivo, un brutto errore in attacco ha presto riconsegnato l’ovale agli Hammers che hanno così violato per la seconda volta la endzone dei padroni di casa. Nel finale Posté ha centrato i pali dopo una bella giocata di Sottura, ma il 10-17 è rimasto il risultato finale nonostante il forcing finale dei rossoblu.

«Partita molto simile alle due precedenti: la difesa ci ha offerto grandi opportunità ma il nostro attacco non ha saputo sfruttare nessuna di queste occasioni – è il parere di coach Wayne Anderson Jr.Non sono contento del modo in cui abbiamo giocato come squadra nella prima metà dell’incontro. Gli Hammers sono una squadra fisica, che ci ha messo sotto pressione. La squadra però ha giocato con il cuore fino all’ultimo e sono convinto che queste partite ci abbiano insegnato molto. Quanto avvenuto l’anno scorso non ha più significato, ora dovremo combattere per un posto nei playoff».

PROSSIMO TURNO

Nel prossimo fine settimana il calendario della Seconda Divisione prevede la disputa di un solo match, quello tra Hogs Reggio Emilia e Braves Bologna, anche per via della partita dell’Italia contro una selezione di collegiali americani. Skorpions e Blue Storms torneranno in campo tra due settimane: sabato 6 aprile i varesini saranno sul campo dei Daemons Cernusco per un match che darà ai vincitori l’accesso ai piani alti del girone mentre i bustocchi saranno in scena a Brescia contro i Bengals e andranno alla ricerca della svolta. Per rivedere in azione i Gorillas Varese invece bisognerà attendere sino al 28 di aprile.

Classifica (girone A): Rhinos Milano, Hammers Brianza (2-0) 1.000; Bengals Brescia, Daemons Cernusco, Skorpions VARESE (2-1) .667; Gorillas VARESE, Sharks Palermo (1-2) .333; Mastifs Canavese (0-2), Blue Storms BUSTO (0-3) .000.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 26 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore