Varese News

Il problema della schiuma nel Ticino non è risolto, il Comune sollecita un intervento urgente

Il problema è legato ai tensioattivi che per un malfunzionamento dell'impianto di depurazione finiscono nello scarico e dunque nelle acque del fiume

schiuma ticino

Dopo la prima segnalazione e l’intervento dei tecnici di Alfa srl il problema sembrava risolto, tanto che nella mattinata di giovedì 21 marzo la quantità di schiuma uscita dallo scarico del depuratore di via Ca Bagaggio era molto poca, a distanza di 24 ore, però, la situazione è quella che si vede nella foto.

Il problema è legato ai tensioattivi che per un malfunzionamento dell’impianto di depurazione finiscono nello scarico e dunque nelle acque del Ticino, in località Panperduto dove è posizionato il tubo. A questo si aggiunge il fatto che il basso livello delle acque, determinato dalla secca del Ticino, fa affiorare lo scarico producendo molta più schiuma.

«Ho fatto un primo sopralluogo dopo l’intervento di Alfa e ieri mattina alle 7.30 il problema sembrava effettivamente rientrato – spiega l’assessore Edoardo Piantanida – ma la situazione che ho trovato alla stessa ora stamattina è completamente cambiata».

Per questo il Comune ha sollecitato l’intervento urgente dei tecnici per la risoluzione del problema: «ho inviato il video con l’ispezione visiva di questa mattina e segnalato a tutti gli enti preposti».

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 22 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore