Varese News

Sul palco del Lux va in scena la solidarietà ai figli dei carcerati

Il Lions club Gorla Valle Olona ha riempito la sala di Sacconago per raccogliere fondi a favore della ristrutturazione della sala giochi all'interno del carcere, usata dai bimbi dei detenuti

Nella serata di lunedì 20 maggio e di ieri, 21 maggio, al Lux di Sacconago, Il Lions Club Gorla Valle Olona ha proposto “Incontro”, una serata musicale e teatrale per raccogliere fondi a favore della ristrutturazione della sala giochi del carcere di Busto Arsizio che accoglie ogni giorno i figli dei detenuti in visita.

Lo spettacolo è stato diretto da Adelina Fontana Loyonnet, con l’aiuto regia di Elena Fontana, in collaborazione col gruppo teatrale Puntoacapo, il corpo musicale S. Cecilia di Borsano, diretti rispettivamente da Fabio Buonarota e coadiuvato da Laura Pizzoli.

Si tratta dell’incontro tra corpo musicale e un gruppo di attori, che, tra brani musicali e proposte di poesie e prosa in parodia, in un gioco di alternanza, fanno un unicum tanto che il suono della musica e le voci presentano al pubblico uno spettacolo singolare.

concerto lions club cinema lux sacconago

Ha aperto la serata il Presidente di Lions Club, l’avvocato Walter Picco Bellazzi, che si trova molto spesso per lavoro in carcere e non gli è passata inosservata la situazione degradante della sala giochi in cui i bambini vengono portati quando vanno a trovare i genitori detenuti: «Abbiamo voluto proporre una serata benefica per poter sistemare i giochi del parco, dedicato ai bimbi, del carcere di Busto Arsizio – spiega l’avvocato Picco Bellazzi –. Ma l’obiettivo primario è quello di alleviare quella tristezza dell’esperienza terribile che devono affrontare i bambini andando a trovare il padre in carcere».

Adelina Fontana, regia dell’intero spettacolo e Orazio Sorrentini, direttore del carcere di Busto Arsizio, in apertura, hanno ringraziato il pubblico e tutti coloro che hanno partecipato a rendere possibile l’evento: «È un piacere avere una sala così piena per aiutare questi bambini e non posso che ringraziare il Presidente di Lions Club per questa idea e aiuto», ha dichiarato il direttore del carcere.

È stato Pino Cannici, animando il palco e l’orchestra, ha sostituire Fabio Buonarota, il direttore del gruppo musicale, che per lavoro è dovuto volare negli Stati Uniti con il cantante Mario Biondi. Sono stati diversi i brani musicali proposti dal coro e dalla Corpo Musicale S. Cecilia di Borsano, che hanno animato la sala, spaziando da “Mamma mia” a “Il gladiatore” e tanti altri sono stati i brani in prosa interpretati dal cast di Puntoacapo, come “Laudato sii mi Signore” , la poesia semantica “Il Lonfo” e “La Signora delle camelie”.

di
Pubblicato il 23 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore