Crisi Mercatone Uno: “Ok alla cassa integrazione ma serve un nuovo imprenditore”

L'assessore Rizzoli avverte: «Ora non bisogna abbassare la guardia, perchè la Cassa integrazione non è che una soluzione tampone»

Mercatone Uno

«Soddisfazione non è la parola adatta, ma sollievo e speranza sì», ha commentato l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli, all’indomani dell’autorizzazione alla cassa
integrazione, avvenuta in cinque giorni lavorativi, per i lavoratori di Mercatone Uno rimasti a casa da un giorno all’altro a Legnano come in tutti gli altri negozi di Lombardia e d’Italia.

«La misura è stata firmata in tempi così brevi, mentre in media occorrono tre mesi: questo primo risultato è frutto delle preoccupazioni che abbiamo espresso sui rischi reali e immediati per i lavoratori e dell’attenzione che io ho quotidianamente sollecitato sulla situazione di Mercatone Uno presso il Ministero del Lavoro e il Ministero dello Sviluppo economico», ha continuato l’assessore Rizzoli, che avverte: «Ora non bisogna abbassare la guardia, perchè la Cassa integrazione non è che una soluzione tampone: noi continueremo a monitorare la situazione e a mettere a disposizione tutti gli strumenti di Regione Lombardia, politiche attive incluse. Ma il nostro obiettivo rimane lo stesso, trovare un imprenditore serio e motivato che rilevi le attività, per arrivare entro la fine dell’anno alla riapertura dei sette punti vendita lombardi e quindi al ripristino della piena occupazione per i 331 lavoratori lombardi coinvolti in questa crisi, 1.800 se consideriamo la scala nazionale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore