Primo consiglio comunale operativo per la giunta Catelli, le opposizioni fanno squadra

Scuole, asilo, palestra e risparmio energetico i primi banchi di prova per la squadra della neosindaca che ha dovuto affrontare una minoranza compatta, puntigliosa ma anche collaborativa

castello visconteo municipio comune fagnano olona

A Fagnano Olona si entra nel vivo dopo le elezioni e il primo consiglio comunale di insediamento della giunta guidata da Maria Elena Catelli. Le opposizioni si sono subito mosse in maniera unitaria per cercare di incidere sulle scelte della giunta di centrodestra e non sono mancate alcune scintille. Ecco il primo comunicato congiunto da parte di Fagnano Bene Comune, Noi Fagnano e Movimento 5 Stelle.

Il rimedio alle gaffe del primo consiglio.
Siamo estremamente contenti che l’Amministrazione Comunale abbia posto rimedio alle gaffe del primo Consiglio Comunale: ovvero quella di aver invitato i ragazzi del Consiglio Comunale dei Ragazzi e non averli fatti parlare. Infatti è stata accolta la mozione delle minoranze che porta alla convocazione di un nuovo consiglio dedicato a Settembre, inoltre, come si chiedeva nella mozione, verranno garantiti 10.000 € all’anno per il CCR. Sembra si sia rimediato anche sulla questione legata alla video registrazione dello stesso Consiglio Comunale fatta, con leggerezza, senza liberatoria: si è distrutta la copia, che non verrà quindi divulgata.

Alla scuola materna arriverà il fresco in tempi brevi.
Il giorno dopo la ritrosia in Consiglio Comunale, da parte della maggioranza per voce dell’assessore Moltrasi, ad eseguire tali lavori con celerità ed entro la fine dell’estate, il Sindaco ha verificato di persona la criticità della situazione delle aule della scuola materna ed ha provveduto all’istallazione di un condizionatore in un’aula e gli altri sei seguiranno, sembra entro il mese di settembre. Il sindaco dice che forse ci sarà una spesa leggermente superiore al previsto, ma l’impianto sarà fatto a regola d’arte.

Sulle opere di manutenzione “ordinaria” delle scuole e della palestra comunale
Per ciò che riguarda il PalaMarino, la controso-ffittatura dei locali mensa e la sostituzione dell’impianto audio dell’aula magna alle Scuole Fermi, c’è l’impegno a fare delle valutazioni in tempi brevi. Noi come minoranza siamo soddisfatti che le nostre mozioni siano state ascoltate anche se ciò è stato fatto il giorno dopo il Consiglio Comunale.

Gli appalti in corso.
Per l’illuminazione pubblica a led, risparmio energetico degli edifici comunali e la realizzazione della nuova palestra delle scuola medie, la maggioranza è titubante. Durante il consiglio, sempre per voce dell’Assessore Moltrasi, non si è capito che strada voglia intraprendere, se quella di bloccare ogni cosa o dare finalmente corso alle opere; certo è che l’illuminazione del campo sportivo e la realizzazione del nuovo campo in sintetico ritarderanno. Sulla mozione per la realizzazione della nuova palestra, le minoranze hanno cercato di proporre delle soluzioni di fattibilità immediata alla maggioranza, proponendo per esempio le indicazioni per poter allargare maggiormente il campo da gioco, ma la maggioranza ha richiesto tempo per pensare e valutare.
Approvata invece la convenzione con il supermercato il Gigante, speriamo quindi che partano da subito le opere pubbliche contenute nell’accordo, che come da convenzione dovrebbero essere fatte prima della realizzazione del supermercato.

Il nuovo giornalino e le commissioni.
Respinta la mozione per riprendere a stampare il giornalino informativo, ci si auspica comunque che si provveda con qualche iniziativa che abbia la finalità di informare adeguatamente i cittadini; Approvata la mozione dell’apertura delle commissioni al pubblico.
L’assessore Bossi ha poi fatto la promessa di fare delle Commissioni allargate ai rappresentanti delle minoranze su temi particolarmente importanti: PGT, Zurst-Ambrosetti, PLIS medio Olona, commissione Ecologia.

Si spera che la collaborazione possa continuare anche con la proposta congiunta di figure che possano rappresentare il comune nei CDA dell’azienda Consortile di Valle e in Alfa, Acam ecc.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore