C’è un pitone in giardino, intervengono i Forestali di Malpensa

In aeroporto c'è il nucleo dei Carabinieri Forestali specializzato nella tutela delle specie esotiche di fauna e flora. Chiamato anche a intervenire in casi "particolari"

Va bene che la giornata grigia non invita a prendere il sole, ma trovarsi la sdraio occupata da un abusivo non fa piacere a nessuno. Tanto più se l’abusivo è un pitone reale, un bel serpentone da oltre un metro di lunghezza.

È successo in una villetta a Lozza, alle porte di Varese: gli abitanti della casa, maneggiando una sdraio pieghevole da giardino, hanno scoperto il serpente nella mattina di oggi, giovedì 22 agosto.

Sul posto è arrivata una squadra dei vigili del fuoco di Varese. I pompieri si sono accostati con prudenza, hanno acquisito immagini. A questo punto i vigili del fuoco sono intervenuti insieme al Cites dei carabinieri forestali, vale a dire il nucleo animali esotici che è “di base” all’aeroporto di Milano Malpensa e si occupa di fauna e flora esotica e protetta (era un nucleo di Guardia Forestale, ora invece sono appunto Carabinieri Forestali): alla fine si è identificato il serpente in un pitone reale, specie di origine africana ma ormai diffusa, non pericolosa.

Dopo il recupero, il pitone è stato affidato in custodia a un rettilario di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore