Coppa Italia, Pro Patria a La Spezia: “Voglia di competere”

Domenica 11 agosto (ore 18.00) i tigrotti scenderanno in campo allo stadio "Picco" per il secondo turno di Coppa Italia. Out Le Noci, Mangano, Cottarelli e Colombo

Pro Patria - Arezzo

Palcoscenico di categoria superiore per la Pro Patria, che per il secondo turno di Coppa Italia affronterà allo stadio “Picco” lo Spezia, squadra di Serie B. Fischio d’inizio della sfida alle ore 18.00 di domenica agosto.

Inutile sottolineare che il terreno verde – in sintetico – dello stadio spezzino potrebbe trasformarsi in una bella vetrina per i tigrotti. Sarà questa la maggiore motivazione che guiderà la truppa di mister Ivan Javorcic in Liguria, consapevoli che in caso di vittoria ad attenderli ci sarà il Sassuolo e il Mapei Stadium di Reggio Emilia.

La preparazione è ancora nel vivo, tanto per la Pro Patria quanto per lo Spezia, e qualche acciacco nelle due formazioni potrebbe limitare le scelte dei due allenatori. Per la Pro Patria saranno assenti per guai fisici – seppur di lieve entità – Beppe Le Noci e Giulio Mangano, è in forse Niccolò Cottarelli per una botta alla spalla, mentre sarà squalificato Riccardo Colombo dopo l’espulsione della gara contro il Matelica.

Mister Ivan Javorcic vuole sfruttare questa vetrina: «La partita con il Matelica è stata un’ottima prova perché abbiamo affrontato un avversario di livello. Vincere è stato fondamentale anche per preparare una settimana di determinato livello, che ti permette di avere un lavoro di alta qualità. La preparazione ora è globale, per migliorare la condizione, e non solo per il fine partita. Negli ultimi due giorni ci siamo preparati per lo Spezia, che per noi è una gara ideale per arrivare alla prima giornata».

«E’ una partita affascinante – prosegue l’allenatore della Pro Patria –  perché siamo nel tabellone principale di Coppa Italia e giocheremo con curiosità, entusiasmo e voglia di competere. Siamo una squadra giovane e quindi la partita di domani ci servirà molto per crescere e fare esperienza. Lo Spezia è una squadra aggressiva, a trazione anteriore, sarà di difficile lettura. Dal nostro punto di vista dovremo cercare di assorbire la loro forza anteriore e provare a fare qualcosa anche noi in maniera propositiva. Guardando al Monza, che è una rosa composta da giocatori di categoria superiore, domani mi aspetto una gara con molte similitudini rispetto alla prima di campionato. Siamo contenti e proveremo a viverla al massimo, con coraggio e determinazione».

Lo Spezia, dopo aver raggiunto i playoff nella passata stagione di Serie B con Pasquale Marino, ha cambiato allenatore chiamando Vincenzo Italiano. Nel centrocampo delle aquile dovrebbe agire una vecchia conoscenza della Pro Patria, Luca Mora, che ha vestito la maglia biancoblu nella stagione 2011-2012 prima di diventare protagonista con la maglia della Spal anche in Serie A.

La diretta di VareseNews è già iniziata (GUARDA QUI). Potrete commentare live e interagire con gli hashtag #Direttavn e #SpeziaProPatria sui social.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 10 Agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore