Ingresso gratuito per la prima alle Manara del Banco Bpm Sport Management

Sabato 19 ottobre (18.00) i Mastini ospiteranno Ortigia per la prima in casa del campionato. Ci sarà anche un risvolto benefico, con il sostegno alla Fondazione Tosi

Conferenza stampa Banco Bpm Sport Management

È ormai tutto pronto in casa dei  per la prima gara casalinga del campionato 2019-20, con il Banco BPM Sport Management che sabato – 19 ottobre ore 18.00 – riceverà la visita della formazione siciliana del Circolo Canottieri Ortigia.

In occasione della prima gara interna della nuova stagione l’ingresso al pubblico alle Manara sarà gratuito, con l’obiettivo di avvicinare sempre più appassionati del territorio bustocco alla pallanuoto e al campionato di serie A1 maschile che, per Busto Arsizio, vedrà in vasca anche due campioni del mondo come Vincenzo Dolce e Gianmarco Nicosia. In virtù di questa decisione la società ha scelto di supportare e sostenere la causa della Fondazione Tosi, ente che si occupa di inclusione e integrazione nel mondo dello sport e al quale sarà destina una raccolta fondi a libera offerta. Il banchetto dedicato alla Fondazione sarà attivo all’ingresso dell’impianto.

Spiega meglio il progetto Federico Tosi, promotore della Fondazione Cristiano Tosi e membro del Cda di Sport Management: «Ci tengo a sottolineare che questo dimostra quello che è il nuovo indirizzo che il management aziendale ha deciso di assumere e che punta fortemente nell’impegno sulla responsabilità sociale. A Sostegno di questo vorrei ricordare che recentemente l’azienda ha vinto un bando di caratura europea, insieme a realtà come Olympiacos, Stella Rossa e SS Lazio, che metterà a disposizione dei fondi che verranno utilizzati per organizzare delle attività per persone disabili e ovviamente con un focus particolare alle attività che riguardano la pratica dello sport in piscina. La Fondazione Cristiano Tosi è stata costituita ormai un anno fa e si occupa di realizzare progetti in materia sociale concentrandosi sulle persone disabili ma anche su altri temi. I due progetti che stanno per partire riguardano persone di giovane età che hanno subito condanne penali e che cercheremo di reinserire nel mondo del lavoro e un altro progetto che riguarda la violenza delle donne e che insieme agli amici di BPM e che vorrebbe insegnare ai più giovani in particolar a rispettare le donne e le categorie più deboli». Per info: www.fondazionecristianotosi.org

Marco Baldineti, allenatore del Banco Bpm Sport Management parla invece della prima di campioanto: «Far crescere i giovani del nostro vivaio è un argomento che mi trova particolarmente favorevole. Siamo sulla buona strada grazie al lavoro svolto dalla società in tutti questi anni. Per la prima volta da quando sono qui posso dire che abbiamo dei giovani che possono giocare ad alto livello e questo è un grande risultato sperando che poi alcuni di questi riescano a fare un ulteriore salto. Per quello che riguarda l’Ortigia sarà una partita difficilissima, perché loro sono di quelle squadre si è rinforzata di più e, come ha detto anche il loro portiere Tempesti, puntano ad arrivare alla finale scudetto. Chiaro che il pronostico è a favore loro, ma proveremo a batterli. In generale mi preme sottolineare che quest’anno le partite saranno molto più belle, perché tante squadre si sono rinforzate e ci sarà grande equilibrio».

Non poteva mancare il parere di Cristiano Mirarchi, capitano dei Mastini: «In qualità di capitano è mio compito aiutare i giovani nel loro percorso di crescita. Per quanto riguarda la partita di sabato è la nostra prima in casa ci teniamo molto. Come diceva mister Baldineti loro hanno obiettivi importanti, ma noi ce la metteremo tutta e speriamo anche che il pubblico e la città possano accorrere in massa, visto anche l’ingresso gratuito, a sostenerci».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore