Yatma, il “milonguero” italo-africano che vuole portare l’Africa ai mondiali di tango

“El Africano, Bien Milonguero” è il progetto lanciato da Yatma Diallo, ballerino originario del Senegal e oggi italiano, innamorato dal ballo argentino

Generico 2018

Il tango non è solo una danza. È il punto di incontro tra culture e linguaggi, un viaggio alla scoperta di sé e dell’altro che permette di scoprirsi e ri-conoscersi in una dimensione neutrale, senza barriere, stereotipi e confini. È radicarsi, allentare le certezze, crescere dall’incontro con nuove culture.

“El Africano, Bien Milonguero” è un progetto con finalità sociali che si pone l’obiettivo di diffondere la cultura dell’inclusione tra mondi e continenti diversi, creando un ponte tra l’Africa, l’Europa e l’America. Dal Senegal all’Argentina, passando per l’Italia.

Il progetto è nato da un’idea di Yatma Diallo, ballerino professionista di origine senegalese: vuole promuovere la cultura tanguera tra le comunità africane e portare, per la prima volta nella storia del tango, la “bandiera” dell’Africa ai Mondiali di Tango di Buenos Aires, la più importante competizione del settore.

Il tango è percepito come un mondo lontano dall’Africa, nonostante questo ballo sia nato in una Buenos Aires “terra di immigrazione”, come una forma di comunicazione istintiva tra persone provenienti da continenti lontani che cercavano nel ballo uno strumento per incontrarsi e comprendersi. E alla base della musicalità tanguera ci sono ritmi legati alla dimensione africana, che poi si sono fusi in una forma musicale unica nel suo genere.

L’obiettivo è gettare le basi di un ponte ideale che possa generare, su un lungo periodo, nuove opportunità sociali e culturali per i cittadini di origine africana e, al tempo stesso, facilitare la conoscenza della cultura africana al di fuori del “Continente Nero”.

Christian Noukpo Whannou (regista, vincitore del Fespaco Festival – Festival panafricain du cinéma et de la télévision – la rassegna più importante del cinema africano) sta realizzando un film documentario sulla storia di Yatma Diallo, da immigrato clandestino a ballerino di tango apprezzato in Italia e nel mondo, attraverso interviste a persone che hanno avuto un ruolo importante in questa narrazione di riscatto sociale. Una parte importante del documentario verrà realizzato a Buenos Aires de racconterà il progetto, dalla preparazione artistica alle gare dei Mondiali. Il docufilm, verrà presentato all’International Film Festival Nègre (Bènin).

È in corso anche una campagna di crowdfunding per cercare sponsor che credano nel progetto. La campagna è stata lanciata anche negli Usa e in Argentina, la versione internazionale della campagna si chiama “Tango to Africa”. Per accedere alle campagne, info su www.yatmadiallo.com

Nel 2020, il progetto “El Africano, Bien Milonguero” farà tappa alle più importanti competizioni internazionali di tango, alle quali Yatma Diallo parteciperà come ballerino concorrente e portavoce ufficiale della cultura africana in Argentina e nel mondo.
 Tango BA Campeonato de Baile de la Ciudad | Argentina, maggio 2020
 European Tango Festival & Championship | Italia, giugno 2020
 Tango Buenos Aires Festival y Mundial de Baile | Argentina, agosto 2020

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore