Roberto Marcora, fine della corsa a testa alta

Il 30enne bustocco eliminato ai quarti di finale del torneo ATP di Pune dall'australiano Duckworth (6-3 7-6) ma nel nuovo ranking toccherà la miglior posizione in carriera

roberto marcora tennis torneo pune 2020

Termina ai quarti di finale, e a testa altissima, l’avventura di Roberto Marcora al torneo di Pune, il primo del circuito ATP disputato dal 30enne bustocco dopo una carriera trascorsa tra Futures e Challenger (3° e 2° livello del tennis professionistico).

Marcora non è riuscito a ripetere il miracolo sportivo avvenuto giovedì, quando il tennista della nostra provincia aveva sconfitto addirittura il numero 19 del mondo, il francese Benoit Paire, prima testa di serie del torneo indiano. A fermare Roberto è stato il potente australiano James Duckworth – numero 96 del ranking ATP – che si è imposto in due set con il punteggio di 6-3 7-6.

Duckworth si è confermato giocatore potente e pericoloso sul cemento anche se ha dovuto ricorrere a tutto il suo “braccio” per piegare Marcora: se nel primo set l’australiano era riuscito a ottenere due break, nel secondo il giocatore italiano è stato capace di strappare il servizio al decimo gioco, quando tutto sembrava pendere dalla parte del suo avversario.

Marcora è anche salito sul 6-5 sfruttando il servizio ma Duckworth, dopo qualche tentennamento, ha pareggiato e spedito il parziale al tie-break riprendendosi anche l’inerzia del match. Qui, infatti, il tennista bustocco ha commesso un paio di errori evitabili dopo essersi aperto il campo: incertezze che a questo livello vengono punite. E quando l’australiano ha potuto affondare il colpo, la partita è terminata (7-4 il punteggio del tie-break).

Resta l’ottimo cammino del nostro portacolori sul cemento indiano: arrivato al tabellone principale grazie alle vittorie nelle qualificazioni, Marcora ha superato due turni ottenendo i suoi primi successi in un ATP 250. Per effetto di questi risultati quindi, lunedì il giocatore di classe 1989 scalerà verso l’alto il ranking mondiale (una ventina di posizioni, probabilmente) ritoccando ulteriormente la miglior posizione in carriera, quel numero 171 ottenuto poche settimane fa.

Marcora è super, batte Paire e vola ai quarti a Pune

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 07 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore