Sciopero di San Valentino a scuola, lezioni a rischio il 14 febbraio

Il 14 febbraio giornata di mobilitazione in tutta Italia. I lavoratori protestano per i troppi precari nel mondo della scuola

Generico 2018

Il mondo della scuola potrebbe fermarsi nel giorno di San Valentino. Personale ATA, docenti e dirigenti del comparto scolastico hanno infatti proclamato uno sciopero per il 14 febbraio per protestrare contro il precariato e chiedere aumenti salariali.

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati Cub Sur, Adl Cobas, Usi Educazione Sgb. Le lezioni potranno essere duqnue sospese ma l’apertura delle scuole e la vigilanza sui ragazzi verrà garantita.

lo sciopero riguarda in primo luogo maestri e professori precari che si preparando ad affrontare un concorso straordinario che secondo i sindacati mette a disposizione un numero di posti troppo limitato: “A fronte di oltre 170mila contratti a tempo determinato stipulati nell’anno scolastico 2019/2020 -spiegano le sigle- il Governo Conte vorrebbe risolvere la questione del precariato con un concorsino per soli 24mila posti nella sola scuola secondaria. La questione del precariato della scuola italiana viene da lontano e, purtroppo, sopravviverà anche ai prossimi concorsi poiché si fonda su un consenso politico trasversale”.

“Lavorare da precari -continuano i sindacati- significa non avere certezza di nulla: nessuna garanzia lavorativa per una massa di docenti esclusi da fondamentali diritti economici (scatti stipendiali, permessi retribuiti, bonus di 500 euro della carta docente) e nessuna garanzia di continuità didattica per gli alunni e le famiglie. Il personale precario della scuola (docenti e ATA) costituisce un enorme esercito di riserva a basso costo, utile anche a condizionare negativamente i livelli salariali del personale in servizio a tempo indeterminato”.

E all’orizzonte c’è già un altro sciopero, sempre nel mondo della scuola. La data prevista per la nuova mobilitazione nazionale è quella del 17 marzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore