Anche il comune passa allo smart working

Il comune di Castano Primo sta attivando tra i propri dipendenti le modalità di telelavoro. Ma gli uffici non rimarranno chiusi

Castano Primo generico

Anche l’amministrazione di Castano Primo si adegua alle normative che impongono limitazioni agli spostamenti in tempi di coronavirus. Come previsto dal DPCM presentato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il 9 marzo – che vieta gli assembramenti anche negli uffici – il comune sta attivando tra i propri dipendenti le modalità di smart working, o telelavoro, per tutta la durata dello stato di emergenza sanitaria.

Inoltre, l’amministrazione guidata da Giuseppe Pignatiello sta raccomandando la fruizione di periodi di congedo ordinario o di ferie, per favorire la presenza alternata negli uffici composti da più persone. Gli uffici comunali infatti rimarrano aperti per garantire agli utenti l’erogazione di tutti i servizi. Ma verrà posta particolare attenzione alle presenze, in modo tale che non ci siano mai troppe persone nello stesso ambiente.

Nelle aree di accesso agli uffici comunali sono state messe a disposizione soluzioni disinfettanti per l’igiene delle mani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore