Ebook, Prime Video e quotidiani gratuiti: “solidarietà digitale” per chi vive nelle zone rosse

Servizi di informazione, e-learning e smart working resi gratuiti dalle aziende per chi abita nelle zone rosse per ridurre al minimo gli spostamenti: si tratta di "Solidarietà digitale" l'iniziativa della ministra Paola Pisano

smart working e e learning

Imprese, associazioni e privati hanno attivato dei servizi gratuiti per chi si trova in zona rossa, su iniziativa della ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano: si tratta di misure di solidarietà digitale per migliorare la condizione di vita di chi abita nelle zone rosse, contrastando il contagio del Covid19.

Con questi supporti la ministra si pone l’obiettivo di lavorare da remoto «attraverso connettività rapida e gratuita e l’utilizzo di piattaforme di smart working avanzate»; leggere gratuitamente un giornale «anche senza andare in edicola o un libro senza andare in libreria sul proprio smartphone o tablet»; infine, «restare al passo con i percorsi scolastici e di formazione, grazie a piattaforme di e-learning».

“L’edicola online” che sostituisce le biblioteche chiuse, causa coronavirus

Per gli abitanti della provincia di Varese che fossero utenti dell’Opac delle biblioteche del sistema provinciale c’è, inoltre, la possibilità dell’edicola online grazie al servizio di Media Library.

INFORMAZIONE E INTRATTENIMENTO

Il gruppo editoriale Mondadori ha deciso di rendere gratuiti gli ebook del proprio catalogo: si può scegliere tra saggistica, narrativa e libri per ragazzi. Il libro scelto potrà essere letto con l’app Kobo Books, disponibile gratuitamente per smartphone, tablet e pc. Inoltre, l’abbonamento al magazine Mondadori è gratuito per tre mesi, sempre in formato digitale; le testate  disponibili sono: CasaFacile, Chi, Donna Moderna, Focus, Focus Junior, Focus Storia, GialloZafferano, Grazia, Icon, Icon Design e Tv Sorrisi e Canzoni.

Quotidiani come “La Repubblica“, “Il Mattino di Padova” e “La Stampa” hanno reso gli abbonamenti gratuiti per tre mesi.

Riguardo ai servizi streaming, invece, Amazon Prime Video è attivabile gratuitamente fino al 31 marzo; L’attivazione è automatica, accedendo online a Prime Video o scaricando la app Prime Video su tablet, smart TV, cellulari Ios o Android.

E-LEARNING E SMART WORKING

Molti sono, inoltre, i servizi a disposizione per assistere o facilitare l’e-learning e lo smart working: We School, la piattaforma digitale di Tim per assistere i docenti nella didattica online; Joinconference mette a disposizione i propri servizi di audio e videoconferenza per smart working gratuitamente alle aziende e ai professionisti; tecnologia ed esperti di Microsoft sono a disposizione gratuitamente per permettere l’adozione di soluzioni di smart working, anche in mobilità, imprese private e pubbliche, istituzioni e scuole.

La ministra ha invitato altri – privati o aziende – a contribuire: «Chiunque può aderire all’iniziativa semplicemente compilando il form presente nella sezione Come aderire all’interno della pagina Solidarietà Digitale. L’Italia è un solo grande Comune e una situazione come questa ci riguarda tutti, nessuno escluso. Digitale e innovazione possono aiutarci a vincere e abbiamo il dovere di provare a usarli nell’interesse comune, nel modo migliore possibile e senza lasciare nessuno indietro. Che siate una multinazionale o una partecipata pubblica, una startup, una piccola o media impresa, o un’associazione di volontari, se pensate di disporre di una soluzione, di un servizio capace di fare la differenza per garantire un quotidiano sostenibile a chi vive nelle aree sottoposte a misure di contenimento per il virus, scriveteci».

Qui il link con tutti i servizi e come accedervi

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 09 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore