Varese News

Ecco come il Comune di Busto Arsizio sta gestendo l’emergenza coronavirus

Sindaco e vice rispondono alle osservazioni della consigliera Laura Alba che chiedeva lumi sugli interventi dell'amministrazione. La risposta non si è fatta attendere

Manuela Maffioli

Di seguito il testo della lettera che il sindaco Antonelli e la vicesindaco Maffioli hanno inviato alla Capogruppo di Busto al Centro Laura Alba (e per conoscenza al presidente e agli altri capigruppo del consiglio Comunale, oltre che agli assessori) per rispondere alle sue osservazioni sulla gestione dell’emergenza coronavirus.

“Gentilissima, la ringraziamo per le osservazioni che ci ha fatto pervenire, e, in particolare, per la disponibilità manifestata ad affiancare l’azione della Giunta in questa situazione di grave emergenza. Disponibilità che accogliamo da subito con favore.

In questi giorni l’Amministrazione comunale non si è mai fermata e ha attivato tutto ciò che è stato possibile per affrontare le varie problematiche legate all’emergenza, non solo recependo e attuando tutte le indicazioni normative, ma anche predisponendo iniziative autonome e progetti ad hoc, spesso con la collaborazione di enti e associazioni del territorio.

Un ringraziamento sentito va proprio a chi si è messo a disposizione dei cittadini in difficoltà gratuitamente, senza clamori, unicamente per spirito di servizio, mettendo tempo e risorse in una battaglia che deve essere combattuta insieme, senza prese di posizioni, senza pregiudizi di parte, senza polemiche. Segnaliamo solo un paio di esempi per tutti: il consigliere Orazio Tallarida che sin dai primi giorni di emergenza sta offrendo la sua collaborazione consegnando a domicilio la spesa a numerose famiglie e la parrocchia di san Giuseppe che, in collaborazione con la Protezione civile e il gruppo Alpini, sostiene il personale sanitario dell’ospedale con un gesto tutto sommato semplice, la consegna quotidiana di panini, pizze, frutta a chi non riesce neanche a fermarsi qualche minuto per un pasto in mensa.

Anche per invitarvi a segnalarci ulteriori misure e suggerimenti che riteniate utili, condividiamo con voi un sintetico report delle iniziative messe in campo fino a oggi.

Servizi sociali

Il settore si è occupato del coordinamento delle associazioni di volontariato per la distribuzione di pacchi alimentari, di fornire informazioni sulla consegna di farmaci a domicilio tramite farmacie private, Agesp e Croce Rossa, della convenzione con l’azienda Pellegrini per la distribuzione di 120 pasti a mezzogiorno a 50 famiglie, della prosecuzione dell’assistenza domiciliare ad anziani e disabili, dell’ assistenza a casi particolari (strutture ricettive, RSA,), dell’ estensione dell’ orario del rifugio per i senza tetto anche durante il giorno, della gestione di problematiche individuali particolari legate all’emergenza. E’ continuato il presidio quotidiano dei servizi sociali, anche con modalità innovative.

A breve inizierà un servizio psicologico per i cittadini con psicologi del territorio. In queste ore si stanno definendo le modalità di assegnazione dei buoni spesa come previsto dall’ultima ordinanza della Protezione civile.

Mascherine

L’Amministrazione ha attivato e coordinato una filiera di artigiani che hanno già prodotto circa 30000 mascherine date ad associazioni gratuitamente e vendute dalle farmacie comunali. Ogni giorno arrivano circa 3000 mascherine non certificate, ma accettate anche dall’ospedale. Circa 150 maschere in plexiglass protettive saranno consegnate a tutti i medici e pediatri di base e agli operatori delle farmacie comunali. Siamo inoltre in attesa di ricevere circa 17000 maschere ffp2 e ffp3 da distribuire alle RSA, croce rossa e ospedali.

Personale

Sono 125 le postazioni attivate in smart working: oggi, 30 marzo, sono 59 i dipendenti in servizio, di cui 24 agenti di polizia locale. Le presenze fisiche del personale dipendente in tutte le sedi comunali sono appena 35 (escludendo gli agenti) in piena aderenza a quanto disposto dalle norme.

Comunicazione

Il sito Internet e le pagine social sono state aggiornate costantemente con tutte le informazioni utili ai cittadini, è stata data risposta a centinaia di richieste arrivate via mail, social, telefono, è stato attivato un numero dedicato proprio per la richiesta di informazioni. E’ stato attivato il servizio Alert System che consente di raggiungere oltre 16.000 numeri di telefono di cittadini che si sono iscritti al servizio, un’iniziativa che ha avuto un grande successo visti i riscontri positivi che sono arrivati.

Commercio

Grazie alla collaborazione con Ascom è stato attivato un monitoraggio delle attività aperte e sono stati redatti elenchi di negozi che offrono il servizio a domicilio pubblicati sul sito del comune.

La Polizia locale è impegnata sette giorni su sette nella capillare attività di controllo del rispetto delle disposizioni, in rete con le altre forze dell’ordine, sono stati sospesi i pagamenti delle rette dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali e convenzionati, sono state ampliate le opportunità di fruizione di contenuti culturali on line dei musei e della biblioteca.

Si tratta di un elenco sicuramente non esaustivo che potrà ulteriormente essere arricchito dalle vostre proposte e con il vostro concreto aiuto, per esempio adoperandosi per il reperimento di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale o provvedendo ai servizi a domicilio a supporto della cittadinanza più fragile. A nostro parere non servono riunioni: come sempre, siamo facilmente raggiungibili con le consuete modalità, e ogni suggerimento è ben accetto, purché sia sostenibile e realizzabile in tempi brevi.

Restiamo quindi in attesa di vostre segnalazioni e ringraziando ancora per l’attenzione e la collaborazione, salutiamo cordialmente

Emanuele Antonelli Manuela Maffioli”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore