Fontana: “Dobbiamo fare il possile per frenare il contagio”

Punto della situazione di Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, affiancato dal suo vice Fabrizio Sala

Generico 2018

Punto della situazione di Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, affiancato dal suo vice Fabrizio Sala.

«I dati sono in linea con quelli dei giorni scorsi. Partiamo dalle buone notizie: oggi pomeriggio arriveranno medici e infermieri da Cuba e dalla Russia, ringrazio gli uni e gli altri. L’invito ai medici di altre regioni per dare supporto alla Lombardia è andato bene, più di 1500 hanno aderito: sentirò il ministro Boccia per indicare le richieste che avanziamo – ha spiegato Fontana -. Il provvedimento della Regione, dopo lunghi colloqui con i sindaci e gli stakeholders, sindacati e associazioni di categoria, è il più restrittivo possibile per arginare il contagio. Ogni tipo di possibile contatto sociale va reso più difficile. Noi abbiamo fatto l’ordinanza più restrittiva nell’ambito delle nostre competenze, convinti che fosse necessario farlo, che l’unica strada è far capire alla gente che deve rimanere a casa. Al di là dei singoli provvedimenti questo è il messaggio: proteggere voi stessi e gli altri, dovete stare a casa. Noi siamo allo stremo delle risorse, dobbiamo fare in modo che i numeri calino e che il contagio scenda».

Gi ha fatto eco Sala: «Il dato della mobilità scende, siamo al 32% rispetto ad una giornata normale. Poi valuteremo i giorni feriali, speriamo che i cittadini rispettino le norme e rimangano a casa. Sia nella nostra ordinanza che nell’ordinanza governativa è scritto chiaro che le filiere medicali, alimentari e farmaceutiche devono rimanere aperte. In attesa di vedere le modalità a livello nazionale. C’è bisogno che almeno in questi settori vadano avanti a lavorare, per il bene di tutti».

«Domani emetteremo una delibera per rafforzare l’assistenza domiciliare, abbiamo avuto adesione dai medici di medicina generale – chiosa Fontana, che poi ha commentato il decreto del Governo -. Credo che quanto ha detto Conte possa andare bene, anche se non abbiamo ancora il testo. Va nella direzione di quello che chiedevamo da tempo. Ora è importante chiarire le modalità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore