Varese News

Golasecca, la minoranza: “Ci sono cittadini di seria A e di serie B?”

Nota del gruppo di minoranza in consiglio comunale guidato da Maddì Reggio, ex sindaco del paese: “Sanificano tutta Golasecca, ma ignorano via Ungaretti”

Generico 2018

Nota del gruppo di minoranza in consiglio comunale guidato da Maddì Reggio, ex sindaco del paese: “Sanificano tutta Golasecca, ma ignorano via Ungaretti”

L’Amministrazione Comunale ha deciso di sanificare le strade, dando incarico ad Econord che con una botte
ed un operaio munito di lancia bagnerà le strade del paese. Ho chiesto all’Assessore di competenza
Alessandro Grazioli cosa contiene il liquido che verrà spruzzato dalla lancia; solo acqua in quanto Econord
ha consigliato nei comuni limitrofi al Ticino di non spruzzare alcun additivo per non inquinare la falda che
poi porta al fiume. (Fra me penso che ci sono le fognature che conducono l’acqua ai depuratori, non c’è
dispersione a terra!).

Non sono un’ esperta e quindi mi sono informata da chi queste procedure le effettua e ho capito che lavare
le strade fa comunque bene in casi di normalità, ma non sanifica certamente e non raggiunge lo scopo di
eliminare o ridurre il corona-virus dall’asfalto. Può sicuramente tranquillizzare gli abitanti perché possono
verificare che viene adottata anche questa precauzione! L’importo all’incirca è sui 1.000,00 euro: Si può
fare.

Ma il punto è un altro ed il motivo per cui scrivo è che a Golasecca abbiamo cittadini di serie A e di serie B.
La via Giuseppe Ungaretti che versa in condizioni pietose già di suo, in quanto non è ancora passata al
patrimonio comunale per un’annosa vicenda che non ebbi il tempo di risolvere e che in 5 anni di mandato
l’attuale Amministrazione Comunale non ha neppure affrontato, non verrà bagnata (stiamo parlando di
150 metri) !

Neppure l’emergenza sanitaria che ha investito il mondo intero, che ci fa vivere una condizione surreale di
segregazione a casa, riducendo gli spostamenti al minimo possibile e rischiando penali che non sarebbero
poi mai più cancellate dalla fedina di ciascuno di noi se non rispettassimo nei dettagli quanto viene
giustamente prescritto, neppure questo incubo sprona l’Amministrazione Comunale a lavare la “benedetta
strada”! E’ una decisione di per sé pesante che riflette una bassa soglia di sensibilità! Ricordo che
quando ero Sindaco, proprio in quel quartiere si verificò un’invasione di topi che mi fece agire
immediatamente col bilancio comunale in una serie di derattizzazioni che riuscirono a eliminare il problema
e non mi venne in mente di richiedere rimborsi ai cittadini interessati!!!

Allora, se questo lavaggio serve davvero e non è uno spreco di denaro pubblico, io credo che tutti abbiano il
diritto di avere la strada lavata o “sanificata”, anche gli abitanti di via Ungaretti e non credo che proprio
nessuno vada a pensare di denunciare l’Amministrazione Comunale per aver destinato qualche decina di
Euro a chi formalmente non se lo meriterebbe, ma aver rasserenato gli animi! Tra l’altro,…un dettaglio di
forse poco conto: mi pare che anche questi cittadini paghino le tasse e, se andassimo per il sottile, forse per
servizi che non vengono mai fatti! Per favore Signor Sindaco prenda la decisione opportuna!

Grazie Madì Reggio
Capogruppo di Minoranza

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore