La battaglia di Lanfranco per tornare a respirare

Francesco ci scrive dal reparto degli infettivi. Ha superato momenti drammatici. Con la mascherina sul volto lancia un appello a rispettare le regole e rivela il suo sogno

malato coronavirus

Spettabile Redazione,

sono Lanfranco ho 50 anni, sono varesino e sono ricoverato all’ospedale di Circolo di Varese per polmonite da Covid dal 9 marzo.

Quando sono arrivato non ero in grado di respirare, stavo malissimo e subito mi hanno ricoverato nel blocco del Pronto Soccorso per poi trasferirmi una volta stabilizzato in Malattie Infettive.

Non ho mai avuto paura anche se sapevo di essere grave: ho al mio fianco medici infermieri e personale ausiliario che lavorano tanto e sanno quel che fanno, mi supportano e incentivano così posso ogni giorno fare un passo avanti…e respirare.

Non conosco i loro visi, sono bardati di maschere e camici. Ma conosco gli occhi di ciascuno di loro, occhi che danno amore, tranquillità, professionalità.

I loro accenti sono di tutto il mondo, sono un tricolore di bei suoni che sventola fiero su di noi. Aiutiamo queste persone nel loro lavoro (dove sta scritto che devono rinunciare alla propria vita,fare doppio turno, rischiare loro stessi di ammalarsi) , rispettando poche regole di igiene e le famigerate ordinanze ..siete sicuri che valga la pena farsi giri inutili per la città per poi finire in ospedale o farvi finire un nostro concittadino e se va bene stare con un casco per respirare, flebo, farmaci sperimentali..

il mio piccolo sogno è tornare presto a casa e mettermi sul mio terrazzo e respirare, guardando il nostro Sacromonte.Grazie per l’attenzione

Lanfranco Scippa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore