Aprile mese bollente: “2,7 gradi più caldo della media”

Il Centro Geofisico Prealpino ha diffuso rendiconto meteorologico dell'ultimo mese fotografando una situazione in linea con i primi mesi dell'anno: tanto sole, tanto caldo e poca pioggia

Alone intorno al Sole

Anche aprile verrà archiviato come un mese più caldo del normale. Lo certifica il Centro Geofisico Prealpino che nei giorni scorsi ha diffuso il rendiconto meteorologico del mese appena concluso che fotografa un aprile di 2,7 gradi più caldo rispetto alla media degli ultimi 30 anni.

“Il mese di aprile a Varese –si legge nel documento– ha fatto registrare temperature mediamente 2.7°C oltre la norma del trentennio di riferimento 1981-2010, tuttavia risulta solo il quinto più caldo, con il record del 2007 ancora 2°C superiore”. Una situazione che si riflette anche nel rapporto tra giornate di sole e precipitazioni. Sul primo “è stato un mese particolarmente soleggiato nella prima decade con 107 ore di sole, vicino al record di 111 ore stabilito nel 1997” mentre per quanto riguarda le precipitazioni il mese è stato abbastanza avaro. “La pioggia è stata solo il 65% della media, e dall’inizio dell’anno su un totale di 426 mm attesi, si sono cumulati solo 204 mm. La siccità inizia a sentirsi a fine mese con portata ridotta del fiume Ticino”.

Ma nonostante questo caldo l’inverno ha dato anche un colpo di coda da record: “Il mese inizia con due giornate freddine, seguite al rientro di aria da Est della fine di marzo. Il cielo sereno del giorno 2 favorisce minime decisamente basse per la stagione. A Varese -1.9°C uguaglia il record di -2°C dell’8 aprile 2003. A Malpensa i termometri scendono a -3.2°C e in Valganna a -2.7°C con brinate tardive”. Da segnalare nel corso del mese anche il fenomeno dell’alone creatosi attorno al sole, registrato il 16 aprile (LEGGI QUI).

Anomali del clima che si inseriscono in in 2020 che sta battendo un record (negativo) dietro l’altro. Gennaio infatti è stato un mese molto più caldo del solito, con ad esempio i giorni della merla di 3 gradi più caldi rispetto a quanto dovrebbero essere e pioggia praticamente assente (LEGGI QUI). A Febbraio è andata anche peggio, con massime fino a 20 gradi e la distruzione di ogni record precedente (LEGGI QUI) mentre marzo è stato un mese in linea con le medie di riferimento. Di questo passo il 2019 potrebbe tenere lo scettro di anno più caldo mai registrato a Varese solo per poco tempo. Un nuovo record per il quale c’è poco da festeggiare

Il 2019 è stato l’anno più caldo mai registrato a Varese

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 12 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore