Varese News

Rsa La Provvidenza, Gobbi: “Nessun nuovo caso. Si lavora alla riapertura”

IL presidente Gobbi: "Ottimo segnale per il futuro, che ci consente – in attesa delle indicazioni - di pensare alle modalità di riapertura in sicurezza dei famigliari"

Istituto la provvidenza busto arsizio

Il dottor Ambrogio Gobbi, presidente dell’Istituto La Provvidenza di Busto Arsizio, inizia a tirare un sospiro di sollievo: «Informiamo con estremo piacere la cittadinanza che la situazione attuale dell’Istituto, è in progressivo miglioramento. Non registriamo ad oggi nuovi casi di anziani positivi al Covid-19; abbiamo iniziato a eseguire inoltre nuovamente i tamponi sugli anziani risultati positivi nelle scorse settimane, le cui condizioni cliniche sono in ogni caso stabili ed in progressivo, costante miglioramento».

Alcuni ospiti a cui è stato effettuato il tampone naso-faringeo di controllo sono risultati negativi, quindi ufficialmente guariti: «Questo risultato ci rende felici e orgogliosi di tutto il nostro personale, che ha continuato e continua tutt’ora a lavorare senza sosta per arginare e combattere la diffusione del virus. Questa situazione è per noi un ottimo segnale per il futuro, che ci consente – in attesa delle indicazioni da parte degli organi competenti – di pensare in maniera ancora più puntuale e precisa alle modalità di riapertura in sicurezza dei famigliari».

In Provvidenza, infatti, si sta lavorando per questo a un piano di ripresa delle visite ma è fondamentale che la riapertura sia pensata e prevista con la massima attenzione e sicurezza possibile: «Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla raccolta fondi attivata per aiutarci a sostenere le spese per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale per tutelare i nostri operatori socio-sanitari e donare una casa sicura ai nostri anziani; la grande solidarietà creata intorno al nostro progetto di crowdfunding ci ha consentito di raggiungere un risultato straordinario».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore