Giovanni Fietta non lascia la Pro Patria: il mediano prolunga il contratto

L'esperto centrocampista veneto resterà ai Tigrotti per la terza stagione consecutiva. In via Ca' Bianca ora si attende una risposta da Javorcic

giovanni fietta pro patria

In attesa di iniziare il mercato in entrata, la Pro Patria prosegue nella sua campagna di conferme che oggi giunge a quota tre giocatori: dopo il bomber Beppe Lenoci e l’espertissimo Riccardo Colombo, anche Giovanni Fietta ha raggiunto l’accordo con la società della presidente Patrizia Testa per prolungare sino al giugno 2021 (almeno) la sua permanenza a Busto Arsizio.

Una mossa attesa, che permetterà al 35enne centrocampista di origini trevigiane di disputare il terzo campionato consecutivo con la maglia della Pro, diventando quindi uno dei veterani della formazione non solo a livello anagrafico ma anche di militanza allo “Speroni”. Nella passata stagione il mediano ha disputato 18 gare agli ordini di mister Javorcic e ha intenzione di continuare a essere un elemento importante dello scacchiere bustocco.

A proposito di Javorcic, è evidente che gran parte dei movimenti di mercato della Pro passeranno da quella che sarà la sua decisione. Il tecnico croato si è preso qualche giorno di tempo per scegliere se continuare a lavorare con i biancoblu o terminare un rapporto che ha dato frutti importanti nelle ultime due stagioni. La sensazione è che anche in via Ca’ Bianca si possa attendere ancora qualche tempo prima di fare la prossima mossa, ma non si andrà oltre la metà del mese.

Anche perché, prima ancora di preparare il campionato, ci sarà da organizzare il ritiro estivo che sarà svolto in città, con allenamenti sul campo di casa e riposi in un albergo della zona. Troppo complicato – e dispendioso – in questo momento pianificare spostamenti e lavori lontano da Busto, in strutture che rispettino tutte le norme anti-contagio in vigore.

di
Pubblicato il 08 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore