Varese News

Monopattini, bici e scooter elettrici a Busto Arsizio: individuate le società di sharing

La BitMobility srl di Bussolengo offrirà il servizio a flusso libero mentre la MyRyde di Varsavia fornirà lo stesso servizio con postazioni fisse. Busto entra nell'era della mobilità elettrica

monopattino

Saranno due le società, una italiana e una polacca, a gestire il servizio di monopattini, bici e scooter elettrici a Busto Arsizio. La giunta ha approvato la delibera per gli schemi di convenzione con le società BitMobility srl con sede a Bussolengo (VR) e MyRyde sp z o.o. con sede a Varsavia (Polonia). Entrambe hanno presentato una manifestazione di interesse al bando emanato nei mesi scorsi.

Gli uffici hanno verificato, dal contenuto degli atti prodotti, che la prima delle società indicate intende svolgere un servizio di mobilità in sharing con monopattini a propulsione elettrica secondo la modalità a flusso libero, mentre la seconda concorrente ha presentato un progetto per l’installazione di un sistema di mobilità in sharing di monopattini con postazioni fisse. Per questo è stato possibile accogliere entrambe le richieste dopo aver valutato che entrambe le ditte sopra menzionate hanno accettato tutte le condizioni previste dall’avviso di manifestazione di interesse pubblicato.

L’avviso di manifestazione di interesse richiedeva che la tariffa di utilizzo per il cliente finale fosse comprensiva di tutti i costi di esercizio del veicolo, senza possibilità di applicare ulteriori costi aggiuntivi, inclusi quelli relativi all’alimentazione e ogni altro elemento legato all’uso dello stesso, quali la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assicurazione, ecc…

La società BitMobility srl prevede una serie di tariffe modulate in base alla durata dell’utilizzo, con possibilità di abbonamenti settimanali e mensili omnicomprensivi anche dei costi di sblocco. La società MyRyde sp z o.o., invece, si è assunta l’onere di sostituire le 9 postazioni di bike sharing presenti sul territorio comunale e ormai in disuso con l’installazione di altrettante postazioni fisse dedicate al servizio di monopattini in sharing.

L’attuazione di queste nuove forme di micromobilità è diretta a promuovere gli spostamenti sostenibili e a ridurre l’inquinamento atmosferico ed acustico, anche in relazione all’emergenza sanitaria in corso in quanto è previsto il mantenimento del distanziamento sociale altresì, con riguardo all’utilizzo dei mezzi pubblici che potranno non essere più sufficienti a soddisfare la domanda di mobilità dei cittadini. Per questi motivi non verrà applicata la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche.

Le due società presenteranno anche servizi aggiuntivi ed in particolare la fornitura, ad integrazione di quanto offerto e come miglioria prevista dalla manifestazione d’interesse, di. 8 scooter elettrici a flusso libero in sharing da parte della società BitMobility srl e l’impegno della società MyRyde sp z o.o. ad implementare, nel corso dell’anno 2021, il servizio con l’affiancamento di biciclette elettriche e ciclomotori elettrici con postazioni fisse in accordo con l’Amministrazione comunale ed in base alla domanda da parte dell’utenza.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 08 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore