Elezioni, Somma al centro si presenta: “Il meglio deve ancora venire”

La lista Somma al centro, a sostegno del sindaco Stefano Bellaria, si è fatta conoscere ai cittadini: "Noi siamo l'unica lista di moderati centristi"

somma al centro - Stefano Bellaria

I sedici candidati di posizione moderata e centrale di Somma al centro, lista civica a sostegno di Stefano Bellaria, si sono presentati alla cittadinanza sabato 5 settembre, in biblioteca.

Sono persone che hanno tutte a cuore la loro città e diverse per professione, esperienze di vita e temi per cui si spenderebbero di più, come lo sport, l’educazione scolastica, l’attenzione ai più fragili, o il turismo.

Fanno parte della amministrazione uscente Gerardo Locurcio, presidente del consiglio comunale, ed Edoardo Piantanida Chiesa, assessore alle Opere pubbliche, all’ecologia e allo sport che, se Bellaria dovesse essere rieletto, verra riconfermato in qualità di assessore, come annunciato durante la presentazione del programma di coalizione venerdì 4 settembre.

«La mia avventura è iniziata cinque anni fa, quando sono diventato assessore – racconta Piantanida – e ho servito la città:  sono stato a contatto con le persone, un’esperienza che mi ha illuminato e mi ha fatto innamorare della politica. La relazione con i cittadini non è sempre semplice, perché non si può accontentare sempre tutti ma noi cerchiamo di fare il proprio meglio. Sostengo Stefano Bellaria per un senso di continuità di tutto ciò che è stato fatto in cinque anni e perché il meglio deve ancora venire: cercheremo di fare sempre il nostro meglio e di passare l’asticella dall’ordinario allo straordinario sempre nell’ottica del fattibile».

Squadra che vince non si cambia: Bellaria presenta la squadra: “C’è ancora tanto da fare”

Somma al centro è nata cinque anni fa, racconta Locurcio, «ma non è un partito di destra o di sinistra e nemmeno un movimento. Somma al centro sono i 444 voti che prendemmo cinque anni fa e che spero aumentino, perché il lavoro svolto secondo me potrebbe essere portato avanti per migliorare la città. Vorrei che ci venisse data ancora fiducia per fare il meglio a prescindere dai simboli e dalle persone di destra e sinistra. Ognuno di noi ha un modo di intendere la città e l’impegno, ma di centristi moderati ci siamo solo noi: non siamo un partito, ma un insieme di amici che appartengono alla realtà moderata che mettono in atto il programma elettorale di coalizione».

Clicca qui per lo Speciale amministrative Somma Lombardo 2020, con tutti i candidati, i simboli e le liste

I CANDIDATI

Tra le new entry in lista ci sono Salvatore Peralta, che si è lasciato coinvolgere nel progetto dalla passione e dall’umiltà del sindaco, Katia Casale (attenta al sociale), Stefania Cosenza, che si batterà per una città a misura di bambino, Alessandra Trombelli, e Duilio Luigi Lucarelli, interessato allo sport e al mondo delle Rsa.

Gli altri nomi: Matteo Ciuffreda, Maria Teresa Pandolfi, storica volontaria sommese, Alberto Lombardi, Ciro Cipriano, Roberto GessaroliLorena Frezza, Patrizia Maria Rossi, Isabella Di Giacomo e Jenni Gomiero.

Il sindaco, Stefano Bellaria, presente in sala ha preso la parola per ringraziare tutti i concittadini che si sono messi in gioco per Somma: «Noto con piacere che il tema della partecipazione, come quello dell’attenzione ai quartieri, è uno dei temi principali di tutti i programmi elettorali di questa campagna: per me è una vittoria culturale della nostra amministrazione. Vuol dire che da lì non si torna indietro. Cinque anni fa, quando abbiamo votato la partecipazione come la nostra stella polare in consiglio comunale, dai capigruppo che ora sono i miei sfidanti si sono mosse frasi irrisorie. Ora sono i loro cavalli di battaglia mentre fanno il giro dei quartieri con i gazebo. Il vero confronto con i cittadini, però, è l’assemblea dei quartieri, e li invito a farlo, sono ancora in tempo. La vera partecipazione passa da lì».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 05 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore