Varese News

“No riduzioni di orario, ma evitiamo assembramenti davanti alle scuole”

Il presidente di Regione Piemonte Alberto Cirio sintetizza le richieste delle Regioni al governo. "Necessario alleggerire il trasporto pubblico, serve più didattica a distanza"

Alberto Cirio

«Abbiamo chiesto di non penalizzare ulteriormente i locali con altre riduzioni di orario, mentre è fondamentale evitare gli assembramenti che si creano fuori dagli esercizi pubblici dopo la chiusura, altrimenti si vanifica il sacrificio che questa misura già comporta per il settore».

L’ha detto il presidente di Regione Piemonte Alberto Cirio, al termine del videocollegamento con gli altri presidenti di Regione, per discutere con il governo le prossime misure di contenimento.

«Sulla scuola abbiamo chiesto al governo di alleggerire il carico del trasporto locale attraverso il potenziamento della didattica a distanza, limitata però agli ultimi anni delle superiori. Il governo ascolti la nostra voce fatta di prudenza, ma anche di buonsenso».

Venerdì sera è stata pubblicata l’ordinanza di Regione Lombardia, che ha introdotto nuove norme, tra cui lo stop allo sport giovanile e dilettantistico e alcune limitazioni ai pubblici esercizi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore