Cattaneo: “Lo sviluppo sostenibile non accadrà per inerzia, bisogna sceglierlo”

L'assessore regionale è intervenuto all'evento online in cui è stato presentato lo studio strategico sulla mobilità sostenibile e avanzato realizzato da The European House – Ambrosetti per Confartigianato Imprese Varese

raffaele cattaneo

«Lo sviluppo sostenibile non accadrà per inerzia, bisogna sceglierlo». Raffaele Cattaneo, assessore regionale all’Ambiente e clima, è intervenuto all’evento online in cui è stato presentato lo studio strategico “Un nuovo hub della mobilità avanzata: il driver dello sviluppo è la sostenibilità” realizzato da The European House – Ambrosetti per Confartigianato Imprese Varese.

Una scelta che, secondo Cattaneo, ha in alternativa ipotesi poco praticabili, come la decrescita felice, o la continuità con un passato che sta mostrando tutti i suoi punti deboli rispetto al cambio di paradigma già in atto. Lo studio di The European House-Ambrosetti prevede infatti per la provincia di Varese una contrazione del Pil pari a -12,3% contro il – 10,8% previsto a livello nazionale. «Chi ha già scelto la sostenibilità per esempio nel settore della chimica – ha sottolineato l’assessore regionale  – cresce del triplo rispetto a prima».

Il passaggio a una mobilità sostenibile e avanzata deve fare i conti con uno scenario complesso, perché il Paese e il territorio si trovano ad affrontare una crisi che non ha precedenti storici. In pochi mesi «sono stati cancellati 24 anni di storia economica» ha sottolineato Valerio De Molli, amministratore delegato The European House – Ambrosetti.

La Regione, per voce dell’assessore Cattaneo, si è detta pronta a fare la sua parte per favorire lo sviluppo e la crescita di un’iniziativa che però deve partire dal territorio e dai portatori di interesse a tutti i livelli: imprenditoriale, associativo e istituzionale.

«Un secolo fa a Varese è stata realizzata la prima autostrada d’Europa – ha concluso Cattaneo -. Già allora c’era chi costruiva macchine volanti e un designer di nome Flaminio Bertoni che portava le automobili nella modernità. Se oggi Varese è la “Provincia con le ali” lo dobbiamo a chi all’epoca ha fatto scelte futuristiche. Questo territorio deve tornare a pensare in grande e la mobilità sostenibile e avanzata può essere una scelta intelligente».

“La mobilità sostenibile e avanzata è uno degli assi portanti per il rilancio della provincia di Varese”

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 05 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore